Theatrum Chemicum

Personae: Carlos Filipe Ximenes Belo

 

Nel dicembre 2001, nella difficile situazione internazionale nata dagli attentati dell'11 settembre 2001, centodieci donne e uomini di pace firmarono una dichiarazione che denunciava una condizione dell'umanitÓ e una situazione climatica non meno drammatiche del crollo delle Torri gemelle di New York. L'appello fu promosso dal chimico John C. Polanyi, e coinvolse altri 109 scienziati, intellettuali e politici che superarono le diversitÓ culturali e ideologiche per schierarsi con parole semplici e inequivocabili a favore della pace e della tutela dell'ambiente.

 

belocolor[1].jpg (5479 byte)

Carlos Filipe Ximenes Belo

Premio Nobel per la pace 1996

 

Carlos Filipe Ximenes Belo Ŕ stato uno dei 110 premi Nobel che hanno sottoscritto l'appello promosso da John Polanyi in difesa della pace e dell'ambiente. Nel punto centrale della dichiarazione dei 110 premi Nobel si legge: "La sola speranza per il futuro riposa nella collaborazione internazionale, legittimata dalla democrazia. ╚ tempo di voltare le spalle alla ricerca unilaterale di sicurezza, in cui noi cerchiamo di rifugiarci dietro ai muri. Dobbiamo invece insistere nella ricerca dell'unitÓ d'azione per contrastare sia il surriscaldamento del pianeta che un mondo armato".

 

belo[1].jpg (5846 byte)

Carlos Filipe Ximenes Belo, vescovo cattolico, nasce il 3 febbraio 1948 a Dili nell'Isola di Timor. Lascia l'Isola di Timor nel 1973 e si trasferisce in Portogallo. Dopo un breve ritorno nel 1974 va di nuovo in Portogallo per studiare Teologia all'Istituto Superiore di Studi Teologici di Lisbona e poi all'UniversitÓ Cattolica a Roma, prima di essere ordinato a Lisbona. Ritornato a Timor Est nel 1981 come direttore dell'UniversitÓ di Fatumaca e due anni dopo Ŕ nominato coordinatore apostolico di Dili e nel 1988 Ŕ consacrato vescovo di Lorium. Nel 1989 scrive al Segretario generale delle Nazioni Unite e denuncia la situazione nel Timor orientale: "Stiamo morendo come gente e come nazione". Nella motivazione per l'assegnazione del Premio Nobel per la pace del 1996 il presidente del Comitato Nobel dichiara: "(Belo) Ŕ diventato molto pi¨ di un mediatore: quest'uomo di pace inoltre si Ŕ trasformato in un punto di incontro per la sua gente provata, un rappresentante della loro speranza per un futuro migliore".

Scheda biografica della Biblioteca Planettiana

 

Ritorna a Introduzione alla storia della chimica

Ritorna all'indice dei ritratti dei premi Nobel per la chimica

Monografie, articoli e tesine di storia della scienza!