Italia    1915-1918

Documenti

La fucilazione dei disertori

 

 

galler23.jpg (12451 byte)

 

Fucilare immediatamente

Gli Alti Comandi militari erano schiacciati dalla necessità di obbligare a combattere degli uomini che ormai cominciavano a rifiutarsi di farlo. In Italia, l'ordine di applicare le sanzioni più rigorose fu firmato dal generale Cadorna in una circolare telegrafica inviata nel novembre del 1916. 

Ricordo che non vi è altro mezzo idoneo per reprimere reati collettivi che quello di fucilare immediatamente i maggiori colpevoli e, allorché accertamento identità personali dei responsabili non è possibile, rimane ai comandanti il diritto e il dovere di estrarre a sorte tra gli indiziati alcuni militari e punirli con la pena di morte. A codesto dovere nessuno può sottrarsi e io ne faccio obbligo assoluto e indeclinabile a tutti i comandanti.

Generale Cadorna

 

Fucilazione.jpg (36493 byte)

 

 

 

 

Una sola umanità, una sola pace. Tante nazioni, infinite guerre

 

 Usate il motore di ricerca!