Theatrum Chemicum

Personae: Ryoji Noyori

 

 

Ryoji Noyori

n. 1938

Premio Nobel per la chimica 2001

con William S. Knowles

e con K. Barry Sharpless

Premio Nobel 2000    Premio Nobel 2002

 

L’Accademia reale delle Scienze ha deciso di assegnare il Premio Nobel 2001 per la Chimica  "per lo sviluppo della sintesi catalitica asimmetrica", unitamente a  William S. Knowles,  St Louis, Missouri, USA e a  Ryoji Noyori,  Nagoya University, Chikusa, Nagoya, Giappone, "per il loro lavoro sulle reazioni di idrogenazione attivate da catalisi chirale”, ed a K. Barry Sharpless,  the Scripps Research Institute, La Jolla, California, USA, "per i suoi lavori sulle reazioni di ossidazione attivate da catalisi chirale".

 

Catalisi chirale per produrre molecole asimmetriche

Molte molecole appaiono in due forme speculari  come le nostre mani. Tali molecole sono chiamate chirali. In natura una di queste due forme e’ spesso dominante, cosi’ nelle nostre cellule una di queste immagini molecolari speculari si adatta “come un guanto” , in contrasto all’altra forma che potrebbe anche essere dannosa. I prodotti farmaceutici sono spesso costituiti da molecole chirali e la differenza tra le due forme puo’ essere questione di vita o di morte  come fu il caso, ad esempio, nel disastro del talidomide nel 1960. Per questa ragione e’ di importanza vitale poter produrre le due forme chirali separatamente. Quest’anno i laureati Nobel in chimica hanno sviluppato molecole che possono catalizzare importanti reazioni in modo che sia prodotta soltanto una delle forme speculari. La molecola catalizzatrice, che essa stessa e’ chirale, accelera la reazione senza essere utilizzata. Solo una di queste molecole puo’ produrre milioni di molecole della forma speculare desiderata.   

William S. Knowles ha scoperto che e’ possibile usare metalli di transizione per ottenere catalizzatori  chirali per un tipo importante di reazioni chiamata idrogenazione, ottenendo cosi’, come prodotto finale,  l’immagine speculare desiderata. La sua ricerca ha rapidamente portato alla realizzazione di un processo industriale per la produzione di L-DOPA, droga che viene usata nel trattamento della sindrome di Parkinson. Ryoji Noyori ha portato il successivo sviluppo di questo processo agli odierni catalizzatori chirali generici per l’idrogenazione. K. Barry Sharpless, d’altro canto, condivide il premio per aver sviluppato catalizzatori chirali  per un altro importante tipo di reazione, l’ossidazione.

 I laureati hanno aperto un campo di ricerca completamente nuovo in cui e’ possibile sintetizzare molecole e materiali con nuove proprietÓ. Oggi i risultati delle loro ricerche di base sono usati in molte sintesi industriali di prodotti farmaceutici come antibiotici, anti infiammatori e medicine per il cuore.   

                          ***

    
William S. Knowles, 84 anni, cittadino statunitense. PhD 1942 alla Columbia University. Precedentemente alla  Monsanto     Company, St Louis, USA. in pensione dal 1986.

   
Ryoji Noyori, 63 anni, cittadino giapponese, PhD 1967 alla Kyoto University. Dal 1972 Professor of Chemistry alla Nagoya University e dal 2000 Director of the Research Center for Materials  Science, Nagoya University, Nagoya, Japan.
  
    
K. Barry Sharpless, 60 anni, cittadino statunitense.  PhD 1968 alla Stanford  University. Dal 1990 W.M. Keck Professor of Chemistry allo  Scripps Research Institute, La Jolla, USA.
  
     Ammontare del premio:
     10 millioni di corone svedesi. Knowles e Noyori si dividono una meta’ e  Sharpless riceve l’altra meta’.

 

Monografie, articoli e tesine di storia della chimica!

 

Ritorna a Introduzione alla storia della chimica

Ritorna all'indice dei ritratti dei premi Nobel per la chimica