INTRODUZIONE

 
L'insulina è l'ormone prodotto dalle cellule b delle isole di Langerhans del pancreas. La sua funzione è di "costruire" molecole di glicogeno dal glucosio circolante; il glicogeno è poi depositato principalmente nel fegato e nei muscoli (come fonte di energia), dai quali viene mobilizzato in risposta ai fabbisogni energetici dell'organismo. Quando la produzione di insulina è carente, si verifica accumulo di glucosio nel sangue (diabete mellito): pertanto, nei casi in cui il diabete è dovuto a questa causa, è necessario apportare le quantità di insulina deficitarie.
  I canadesi Frederick Grant Banting e Charles Herbert Best nel 1921 furono i primi ad ottenere, da estratti di pancreas, un preparato di insulina che poteva essere somministrato in caso di carenza dell'ormone nel corpo umano. Prima di questa scoperta il diabete era una malattia mortale soprattutto per i bambini e gli adulti sotto i trenta anni. Gli ammalati avevano sete costante ed appetiti voraci, ma vomitavano poiché il loro corpo non assimilava il cibo. In questo periodo, l'unico modo di curare il diabete era attraverso diete povere di carboidrati e ricche di grassi e proteine. Questa dieta consentiva ai malati di diabete di vivere, ma solo per pochi anni.
 
Torna all'indice