REGOLAZIONE EMATICA DEL GLUCOSIO
L'importanza di insulina e glucagone: diabete e ipoglicemia

L’immagine rappresenta la relazione reciproca tra insulina e glucagone. Il pancreas ha un ruolo centrale nello schema. E’ la produzione di insulina e glucagone da parte del pancreas che determina se un individuo soffre di diabete, ipoglicemia o qualche altra disfunzione legata al metabolismo degli zuccheri.

 
Insulin and glucagon regulate blood sugar.
L’insulina e il glucagone sono secreti dalle cellule delle isole del pancreas. La secrezione di questi ormoni è determinata dai livelli di zucchero nel sangue ed avviene in modo opposto.
 
- L’insulina è prodotta dalle cellule beta delle isole del pancreas e viene secreta quando la concentrazione ematica di glucosio è elevata. Sebbene ci sia sempre una certa quantità di insulina nel sangue, questa quantità aumenta quando sale la concentrazione del glucosio. Invece, quando la concentrazione di glucosio diminuisce la quantità di insulina prodotta dal pancreas si riduce. Come rappresentato nella figura, l’insulina produce il suo effetto su diversi tipi di cellule: sulle cellule muscolari, sui globuli rossi, sulle cellule adipose. In risposta all’azione dell’insulina, queste cellule assumono glucosio dal sangue e determinano una riduzione della concentrazione ematica di glucosio.

- Il glucagone è prodotto dalle cellule alfa delle isole del pancreas in modo opposto all’insulina: se la concentrazione di glucosio nel sangue è elevata il glucagone non viene prodotto. Quando il livello di glucosio si abbassa, per esempio tra i pasti o quando si svolge una attività fisica, viene secreto molto più glucagone. Come l’insulina anche il glucagone ha effetto su molti tipi di cellule ma soprattutto sulle cellule del fegato. L’azione del glucagone sul fegato è di determinare il rilascio di glucosio che è immagazzinato in questo organo producendo un aumento della concentrazione ematica di glucosio. Il glucagone inoltre induce il fegato (ed alcune cellule come quelle muscolari) a rendere disponibile glucosio ottenendolo da altre fonti di nutrimento come le proteine. 
 
 

Il nostro organismo necessita di una concentrazione ematica di glucosio compresa tra 70 mg/dl e 110 mg/dl. Al di sotto di 70 si parla di ipoglicemia, una concentrazione superiore a 110 può essere normale se l’ultimo pasto è avvenuto 2 o 3 ore prima. Anche dopo un pasto tuttavia a concentrazione di glucosio deve essere sotto 180 mg/dl. Al di sopra di 180 si parla di iperglicemia. Se vengono riscontrati valori di glucosio superiori a 200 mg/dl, dopo aver bevuto una bevanda zuccherata, allora la diagnosi è di diabete.

Torna alla pagina precedente