Newlands, John Alexander Reina

 

(Londra 26.11.1837 - ivi 26.7.1898) Chimico inglese di madre italiana. Studi˛ al Royal College of Chemistry di Londra sotto la guida di = A.W. von Hoffmann (1856-57). In seguito, tra il 1859 e il 1860, prese parte alle Campagne di Giuseppe Garibaldi in Italia. Dal 1863 inizi˛ a pubblicare articoli in cui – sulla base delle concezioni atomistiche di = S. Cannizzaro e di = A. Avogadro – ordinava gli elementi sulla base dei loro pesi atomici crescenti redigendo una tavola in cui N. evidenziava come simili proprietÓ degli elementi, ordinati in questo modo, riapparissero dopo ogni 8 elementi: la legge delle Ottave. Nella stessa epoca = J.W. D÷bereiner aveva avanzato la sua legge delle Triadi, secondo la quale si potevano individuare gruppi di 3 elementi simili e in cui il peso atomico del medio era la media degli altri due elementi. La proposta di N., che present˛ ufficialmente alla London Chemical Society, venne rifiutata e coperta di ridicolo. Dopo la presentazione della tavola periodica degli elementi di = D.I. Mendeleev nell’ottobre del 1868, contrassegnata da grande successo, N. rivendic˛ la sua prioritÓ. Solo nel 1887 la Royal Society riconobbe i suoi meriti assegnandogli la "Davy Medal" (= H. Davy). Tra il 1868 e il 1886 N. lavor˛ in una raffineria di zucchero nei docks di Londra, ottenendo vari importanti risultati, tra cui l’introduzione del processo dell’allume nella raffinazione dei melassi di barbabietola.

Ritorna alla home page
Ritorna a Introduzione alla storia della chimica
Ritorna a rubrica minibiografie