Salix alba
               Salice bianco
Fam. Salicaceae
 
  • Riconoscimento: Ŕ un albero alto fino a 15-20 m con un tronco robusto, una chioma molto ramificata e rami espansi. La corteccia Ŕ grigio-bruna e presenta reticoli di scanalature. Le foglie sono alterne, sorrette da corti piccioli, di forma lanceolata e appuntita, con margini seghettati; sono lunghe 6-10 cm e larghe 1-1,5 cm, acuminate all’estremitÓ. Hanno un colore grigio-verde e sono setose sulla pagina superiore, mentre sono argentee e con fitti peli su quella inferiore, dando un aspetto argenteo alla pianta quando viene osservata da lontano. Amenti maschili e femminili si trovano su alberi separati; gli amenti maschili, giallo-verdi, sono lunghi fino a 5 cm. La fioritura avviene in aprile-maggio. I semi sono piumosi e vengono dispersi dal vento.

  • Ambiente e modo di vita: vive in boschi umidi, lungo i corsi d’acqua; si trova spesso su terreni sabbiosi e umidi. Cresce anche nelle zone di montagna.
  • Parti utilizzate per scopi medicinali: radici,. 
  • Sostanze chimiche contenute: acido salicilico, acido tannico, aldeide salicilica,       metil salicilato.
  • Effetti dimostrati: spiccata azione antipiretica, antinfiammatoria ed antidolorifica; la presenza dell'acido tannico permette l'utlizzo come astringente nelle infezioni intestinali e come cicatrizzante nelle piaghe ed ulcere della pelle

  • Effetti benefici supposti non dimostrati: stimola la diuresi, cura la diarrea, calma il dolore.