IL CONTRIBUTO DI NAPOLEONE BONAPARTE


Napoleone Bonaparte, a sua insaputa, diede una svolta storica negli studi sul Salice,  imponendo, il 20 giugno del 1803, il blocco all’importazione di qualsiasi merce proveniente dalle colonie inglesi e dall’Inghilterra sul continente.

Con tale decisione venne bloccata l’importazione dall’America anche della corteccia di China (originaria dell’America meridionale, un tempo utilizzata, dato l’elevato contenuto in alcaloidi, principalmente come antipiretico); questo spinse la ricerca di un valido sostituto farmacologico autoctono europeo.

Fu in questo periodo che ci si ricord˛ dell'azione medicamentosa della linfa di salice e, in particolare, delle sue proprietÓ antipiretiche.
 

Torna alla home page