Minibiografie di scienziati

H

 

Ritorna alla home page

Ritorna a Introduzione alla storia della chimica

Ritorna a rubrica minibiografie

 

 

 

 

Hales, Stephen Bekesbourne, Kent, 1677 - Teddington 1761

Hales era un parroco della Chiesa costituita d'Inghilterra. Naturalista, effettuò numerose ricerche di botanica. Studiò anche le caratteristiche dei gas e migliorò i dispositivi per raccoglierli. Effettuò anche importanti ricerche sull’acqua di calce. 

Hall, James Dunglass, 17 gennaio 1761 - Edimburgo, 23 giugno 1832 Geologo scozzese. Studia, senza laurearsi, a Cambridge e a Edimburgo, dove segue le lezioni di chimica di Black. Membro nel 1784 (e presidente nel 1812) della Royal Academy di Edimburgo, nel 1806 diviene anche membro dell'accademia di Londra. Sostenitore delle teorie di Hutton sull'origine vulcanica della Terra, tra il 1794 e il 1805 ne tenta una dimostrazione sperimentale, ma con scarso successo.
Hofmann, August Wilhelm Giessen, 8 aprile 1818 - Berlino, 2 maggio 1892 Chimico tedesco, studia a Giessen con Liebig. Nel 1845 è professore di chimica al Royal College of Chemistry di Londra. Eletto alla Royal Society nel 1851, rientra in Germania nel '65. E' noto per gli studi sulle ammine, compiuti nel 1850, che insieme a quelli di Wurtz contribuiscono all'elaborazione della teoria dei tipi. Nel 1868 è tra i fondatori della Deutsche Chemische Gesellschaft (1867).
Hoppe-Seyler, Ernst Felix Friburgo, 26 dicembre 1825 - Lago di Costanza, 10 agosto 1895 Biochimico tedesco. Allievo di Weber a Lipsia, si laurea a Berlino nel 1851 e nel '55 entra a far parte dell'istituto di fisiologia diretto da Virchow. A Berlino e a Tubinga si dedica allo studio della chimica fisiologica, ottenendo importanti risultati relativi alla costituzione del sangue, dei processi di produzione di zuccheri nell'organismo e dell'ossidazione dei tessuti. A lui si deve l'introduzione del termine biochimica.