Storia ed epistemologia delle scienze

Bibliografia & Consigli per le Tesine

SIS,  a.a 2000-2001


Bibliografia


Home page

Biografie

 

Molti eventi della storia della scienza e della tecnologia sono legati strettamente al nome di uno o più scienziati. Dal punto di vista storiografico ciò vuol dire che spesso la ricerca (di informazioni interessanti, di un contesto sociale, di uno sfondo storico) è molto facilitata dal ricorso ai repertori biografici. In molte biblioteche pubbliche sono consultabili due di questi repertori:

(a) C.C.Gillispie (a cura di), Dictionary of Scientific Biography, 16 voll., New York. Scribner, 1970-1980.

(b) Scienziati e tecnologi contemporanei, 3 voll., Milano: Mondadori, 1974.

Commenti.

Su (a): le biografie sono in genere molto affidabili e corredate da buona bibliografia. Certi scienziati di interesse per il nostro corso non sono inclusi nell'edizione che segnalo, per il semplice fatto che sono morti in tempi successivi o troppo recenti. È questo il caso di Giulio Natta, di cui ho scritto la biografia che compare in un volume supplementare ("Natta, Giulio", in: Dictionary of Scientific Biography, Suppl., vol. I, New York: Scribner, 1989, pp. 635-637).

Su (b): il valore degli scritti in questo repertorio è molto vario. Spesso si tratta di brevi ritratti autobiografici, che in quanto tali vanno presi con grande cautela, sia per le date riportate sia per i contenuti (ogni tanto sembra che l'autobiografato abbia fatto tutto lui). Al termine delle biografie la bibliografia è molto scarna. In compenso i volumi sono riccamente illustrati.

Storia della scienza

Vi sono diverse opere di carattere generale:

(c) P.Rossi (a cura di), Storia della scienza moderna e contemporanea, vol. III, 2 tomi, Torino:UTET, 1988.

(d) R.Taton (a cura di), La science contemporaine, vol. II, Le XXe siècle, Paris: PUF, 1984

(e) L.Geymonat, C.Mangione, E.Bellone, C.Becchi, Storia del pensiero scientifico. Il Novecento, Milano:Garzanti, voll. 9-10, 1996

(f) R. Maiocchi, Storia della scienza in Occidente : dalle origini alla bomba atomica, Scandicci: La nuova Italia, 1995

(g) Annali della scienza e della tecnica contemporanee. 1875-1975, in appendice a (b) vol. III.

Commenti.

Su (c): molti dei saggi sono interessanti con molti dati, date, etc. e ampia bibliografia. Purtroppo, in riferimento ai temi scelti (chimica macromolecolare e deriva dei continenti) vi è pochissimo.

Su (d): nel complesso gli articoli di questa opera sono meno aggiornati della data di pubblicazione, risalendo in modo quasi integrale all'edizione precedente (1964). Per la deriva dei continenti può servire come testimonianza della debolezza della storiografia della scienza quando ci sono ancora 'lavori in corso'.

Su (e): un'opera massiccia, dominata dalla linea di pensiero di Geymonat, astratta e fisicalista.

Su (f): un'ottima opera introduttiva alla storia della scienza. può servire per avere una panoramica generale della storia della scienza del novecento.

Su (g): si tratta di una cronologia piuttosto ricca, e in molti casi utilissima. La Mondadori la ha pubblicata anche come volumi a parte.

Storia della tecnologia

(g) T. I. Williams (a cura di), Il ventesimo secolo : l'energia e le risorse (1900-1950), Torino : P. Boringhieri, 1982; Id. (a cura di), Il ventesimo secolo : le comunicazioni e l'industria scientifica (1900-1950), Torino : P. Boringhieri, 1984

Commento.

Su (g): è un'opera eccellente, con una buona iconografia. Diversi capitoli riguardano la storia dell'industria chimica, compresi polimeri e gomma sintetica.

Storia

Purtroppo la conoscenza storica di sfondo è poco diffusa. Per evitare di fare strafalcioni 'piramidali' vanno controllate sempre le coordinate geografiche e temporali di ciò di cui si sta parlando. Termini come 'Indie orientali olandesi', 'Sud Africa', indicano 'luoghi' che sono politicamente cambiati nel tempo (e che vanno precisati). Termini come 'nazista', 'guerra fredda', 'maccartismo' hanno connotazioni politiche e temporali molto precise. Una difficoltà diversa, ma non meno pesante della precedente, è data dalla difficoltà di connettere un particolare evento con ciò che stava succedendo in altre parti della scienza o del mondo. Qui sono utili le cronologie. Per tutto questo - ed altro - consiglio di consultare testi apparentemente banali come:

(h) Enciclopedia della storia universale, Novara: Deagostini, 1994.

(i) G.Palitta, D.Meldi, Cronologia universale, Roma: Newton, 1996

Commento.

Su (h): L'edizione indicata è già 'vecchia'. È un'opera seria e quasi sempre affidabile.

Su (i): È un'opera curiosa, priva purtroppo di indice analitico. Il basso costo invita a sfogliarla con attenzione. Le notizie affastellate quasi a caso rendono bene l'idea del caos mediatico in cui viviamo.


Consigli per la ricerca bibliografica


 

Home page

Ciascuno ha un suo metodo di ricerca, e tutti cerchiamo di lavorare in fretta e bene. Dette queste cose ovvie segnalo una sequenza plausibile per raccogliere il corpus utile per la ricerca: