La distribuzione in natura


Il termine “auxina” viene generalmente usato per descrivere quelle sostanze chimiche, sia naturali che sintetiche, in grado di stimolare la crescita per allungamento nei coleoptili e in molti fusti.
Alla auxina responsabile , attraverso un effetto sulla crescita, della risposta fototropica fu assegnata la struttura dell’acido indol-3-acetico (IAA) fino dal 1934, anche se alla definizione della struttura si arrivò studiando campioni di origine animale.
 Nel 1942 la sostanza fu rinvenuta nelle piante ed ancora oggi questo acido è considerato l’auxina più significativa , in termini fisiologici, delle piante.
È bene ricordare che l’IAA ritenuto sin dalla sua scoperta come ubiquitario nelle piante superiori, è comunque stato identificato chimicamente in un numero ristretto di piante ; in un numero molto elevato di specie si hanno evidenze di attività auxinica che ora sappiamo essere dovute a molte altre strutture (derivati dell’IAA o ad essi correlati) anch’esse presenti nelle piante.

 


LA SCOPERTA
Auxine
LA STRUTTURA