La Storia delle Citochinine


Nel 1913, Gottlieb Haberlandt scoprì che una sostanza presente nel floema stimolava la divisione cellulare(Haberlandt, 1913).

Nel 1941, Johannes van Overbeek osservò che anche il latte della noce di cocco aveva questa capacità, dimostrò inoltre che diverse specie di piante avevano sostanze in grado di stimolare la divisione cellulare(van Overbeek, 1941).

Nel 1954, Jablonski e Skoog ampliarono il lavoro di Haberlandt evidenziando che i tessuti vascolari contenevano sostanze in grado di promuovere la divisione cellulare(Jablonski and Skoog, 1954).

La prima Citochinina fu isolata dallo sperma di aringa nel 1955 da Miller e collaboratori(Miller et al., 1955). Tale sostanza fu definita Chinetina data la sua capacità di promuovere la citochinesi.


Hall e deRopp dimostrarono, nel 1955, che la Chinetina era un sottoprodotto della degradazione tramite calore del DNA(Hall and deRopp, 1955).


La prima Citochinina naturale fu isolata dal mais nel 1961 da Miller (Miller, 1961). In seguito venne chiamata Zeatina.


Contemporaneamente a Miller, Letham pubblicò un articolo sulla Zeatina come fattore di induzione della divisione cellulare ed in seguito ne descrisse le proprietà chimiche(Letham, 1963).


La scoperta della Zeatina fu attribuita a Miller e Letham .


Da quel momento, sono state isolate molte altre Citochinine naturali, esse sono ubiquitarie in tutte le specie di piante.(Arteca, 1996Salisbury and Ross, 1992).


Bibliografia

 


Le Citochinine
LA SCOPERTA