ABA: la struttura chimica e l’attività fisiologica

I 15 atomi di carbonio dell'ABA sono configurati in un anello alifatico con un doppio legame, due gruppi metilici e una catena insatura che termina con un gruppo carbossilico.
La posizione dei protoni in C-2 e C-4 e il conseguente orientamento del gruppo carbossilico in C-2, determinano gli isomeri cis e trans dell'ABA.
Praticamente tutto l'ABA che si trova in natura è nella forma cis e, per convenzione, il nome Acido Abscissico è riferito a questo isomero.
L'ABA possiede nella posizione 1' dell'anello un atomo di carbonio asimmetrico, dando origine agli enantiomeri (+) e (-) (rispettivamente S e R).
L'enantiomero (+) è la forma naturale. L'ABA commercialmente disponibile è una miscela di contenuto approssimativamente uguale delle due forme (+) e (-) e l'enantiomero (+) è l'unica forma attiva nelle risposte veloci come la chiusura degli stomi.
Nelle risposte a lungo termine, come i cambiamenti nella sintesi proteica, sono attivi entrambi gli enantiomeri.
Nei tessuti vegetali, a differenza degli isomeri cis e trans, gli enantìomeri (+) e (-) non possono essere interconvertiti.
Studi sui requisiti strutturali, perché l'ABA abbia un'attività biologica, hanno dimostrato che qualsiasi cambiamento della molecola porta alla perdita di attività.
Alcune delle caratteristiche fondamentali richieste per l'attività biologica comprendono il gruppo carbossilico, il gruppo alcoolico terziario, il doppio legame 2-cis e quello sull'anello.
I prodotti del catabolismo dell'ABA, presenti nel tessuto e privi di uno di questi gruppi, non sono biologicamente attivi.


LA DISTRIBUZIONE
L'Acido Abscissico
LA BIOSINTESI