Scuola Interateneo di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti della Scuola Secondaria

  Anno Accademico 2000-2001

Corso di Storia ed Epistemologia delle Scienze

Iperlab: Storia dei Continenti e degli Oceani

La figura di Harry Hess e l'ipotesi dell'espansione dei fondali oceanici

 

INDICE

Torna alla home page

PREMESSA

1 Le prime dispute sulla struttura della terra

1.1 Dutton ed il principio di isostasia

1.2 J.D.Dana e la contrazione della Terra

1.3 Il modello terrestre di E. Suess

2 A. Wegener e la teoria della deriva dei continenti

2.1 Taylor e lo scorrimento crostale

2.2 Wegener e la teoria della deriva dei continenti

2.3 Le prove della deriva

2.4 Le critiche all'ipotesi di Wegener

2.5 Holmes e la teoria delle correnti convettive

 

3.  Gli sviluppi in nuovi campi di ricerca nel dopoguerra

3.1. Il paleomagnetismo

3.1.1 Le inversioni della polarità magnetica

      1. Le ricerche oceanografiche
    1. Hess e l'ipotesi dell'espansione dei fondali oceanici
    2. La conferma dell'espansione del fondo marino
4.  La tettonica delle placche
    1. I moti convettivi del mantello
    2. La tettonica delle placche

NOTE

BIBLIOGRAFIA

SITI INTERNET CONSULTATI

 

hess.jpg (14241 byte)

PREMESSA

 

Il programma della scuola secondaria in Italia, riserva alle Scienze Naturali un numero limitato di ore settimanali. Gli insegnanti, in tali ambiti di tempo ristretti, per svolgere il programma sono costretti ad affrontare gli argomenti attinenti le scienze della terra in particolare, in modo sbrigativo soffermandosi sui fenomeni.

Tale approccio comporta il tralasciare quasi completamente l'aspetto epistemologico delle teorie scientifiche e la loro genesi che passa appunto attraverso "la storia" e "gli esperimenti" di coloro i quali "mattone dopo mattone" hanno scoperto le leggi che regolano le teorie elaborate.

Risulta abbastanza evidente che il processo di apprendimento viene penalizzato soprattutto per quanto attiene l'aspetto dello sviluppo e dell'approfondimento del sapere.

Se la metodologia abitualmente adottata è quella della semplice trasmissione di informazioni o di nozioni delle materie scientifiche, può effettivamente generarsi una scarsa motivazione all'apprendimento degli studenti i quali non riescono a rendersi conto di come si sia arrivati a certe conclusioni.

Se al contrario si tenta la strada dei processi di costruzione del sapere attraverso la ricostruzione storica delle conoscenze, i risultati potrebbero essere sicuramente migliori.

La presente proposta didattica, riguarda l'insegnamento - apprendimento della teoria dell'espansione dei fondali oceanici, nella scuola media superiore.

Il processo storico di ricostruzione della teoria rientra nel metodo.

Si inizia partendo dalle teorie "immobiliste" sull'origine della terra, si sviluppa la "grande invenzione" di Wegener sull'ipotesi della deriva dei continenti che, dopo molte critiche, grazie alle scoperte del dopoguerra trova conferma dall'ipotesi di Hess sull'espansione dei fondali oceanici e fornisce gli spunti per l'elaborazione successiva della teoria della tettonica delle placche.

Come si potrà constatare una ipotesi di scoperta non avviene per caso, ma è il frutto di un percorso storico che colloca la scoperta in un certo contesto che comprende gli avvenimenti che l'hanno preceduta e quelli che l'hanno seguita.

La struttura del testo è costituita dalla "storia" che ha portato Hess a formulare la propria teoria. Si sarebbe potuta percorrere una via più breve, saltando qualche passaggio, ma ritengo che ciò sarebbe andato a scapito della comprensione della grandezza delle scoperte avvenute.

|seguente>