JAMES WATT
(1736-1819)

 

acque a Greenock nel 1736, la sua educazione scolastica fu ostacolata dal suo cattivo stato di salute, ma sviluppò i suoi successivi interessi lavorando nel negozio del padre.
Così andò poi a Londra per divenire" un inventore di strumenti matematici e filosofici" e quando ritornò a Glasgow trovò lavoro come fabbricatore di strumenti per l'Università locale. A dispetto del successo che ottenne Watt fu un uomo piuttosto insicuro e geloso, che non amava coloro che avevano idee diverse dalle sue.
Una delle sue invenzioni più note è un regolatore, che veniva montato sull'albero motore delle prime macchine a vapore. Era costituito da un albero verticale sulla cui estremità superiore erano imperniati due bracci recanti masse pesanti a forma di sfera. Le variazioni di velocità dell'albero motore provocavano analoghe veriazioni della forza centrifuga delle masse, permettendo così, grazie alla palle che si distanziavano per effetto della forza centrifuga quando la velocità di rotazione del motore aumentava, di chiudere tramite un'opportuna valvola l'accesso al vapore e di mantenere costante la velocità della macchina.
Morì a Heathfield nel 1819

torna pagina precedente

torna alla pagina iniziale