Le Citazioni e gli Aforismi di Minerva

Gli Autori


Ludwig Wittgenstein


 

Ludwig Wittgenstein

 

 


Le immagini, dall'alto verso il basso:

Ritratto di Wittgenstein nel 1947

Busto in legno scolpito da Wittgenstein nel 1928

Un'edizione delle Ricerche Filosofiche


 

 

Nota biografica di Alessandro Lanni

Ludwig Wittgenstein nasce a Vienna il 26 aprile 1889, ottavo e ultimo figlio di un industriale di origini ebraiche. Fin da piccolo conosce da vicino la vivace vita intellettuale dell'Austria fin de siècle. Tra fratelli pianisti e amici compositori (Johannes Brahms è un assiduo frequentatore di casa Wittgenstein e Ravel scriverà il concerto per pianoforte in D maggiore per sola mano sinistra per il fratello Paul, invalido della prima guerra mondiale), il giovane Ludwig tuttavia si interessa di scienza, in un primo tempo esclusivamente applicata. Dopo aver studiato ingegneria a Berlino e aeronautica a Manchester (1908), nel 1911 incontra Gottlob Frege, oggi conosciuto come uno dei padri fondatori della logica matematica e della filosofia analitica. Frege inizia Wittgenstein allo studio della logica e dei fondamenti della matematica e, riconosciute le qualità del giovane austriaco, gli suggerisce di incontrare Bertrand Russel a Cambridge.

In Inghilterra Wittgenstein rimane per poco tempo. Dopo circa un anno e mezzo, infatti, parte per la Norvegia dove si stabilisce fino allo scoppio della prima guerra mondiale. Arruolatosi nell'esercito austriaco è catturato dagli italiani e internato nel campo di Cassino. E' durante l'esperienza militare che Wittgenstein completa il Logisch-philosophische Abhandlung, più noto come Tractatus logico-philosophicus (titolo suggerito da G.E. Moore, un altro famoso filosofo di Cambridge, amico di Wittgenstein). Dal 1920 al 1926 lavora come maestro elementare in un paesino della bassa Austria. Intanto è pubblicato il Tractatus (prima solamente in tedesco poi, nel '22, anche in inglese) con un'introduzione di Russell. In questo periodo Wittgenstein abbandona la filosofia, almeno nei suoi risvolti pubblici e accademici. Nella primavera del 1926 lavora come giardiniere presso un convento di frati ospitalieri.

Nell'estate dello stesso anno completa, insieme a Paul Engelmann, la progettazione di una casa per sua sorella Gretl. Wittgenstein seguirà l'esecuzione dell'edificio fino al 1928 e la purezza del suo stile, lineare e geometrico, si può ancora ammirare.

In questa fase della vita conosce Moritz Schlick e altri esponenti del futuro Circolo di Vienna e riprende ad interessarsi allo studio della filosofia. Nel 1929 torna a Cambridge dove il 18 giugno consegue il titolo di Doctor of Philosophy discutendo il Tractatus con Moore e Russell. I primi anni '30 sono per Wittgenstein un periodo molto produttivo (a questi anni risalirebbe l'inizio del secondo periodo). Dal 1930 al 1936 insegna a più riprese a Cambridge, dove i suoi allievi raccolgono i suoi appunti in quelli che saranno poi conosciuti come il Libro blu e il Libro marrone. Tra il 1936 e il 1937, Wittgenstein è a Skjolden, in Norvegia, dove inizia a lavorare alle due opere più significative del secondo periodo: le Ricerche filosofiche e le Osservazioni sui fondamenti della matematica (anch'esse pubblicate postume e sistemate dai curatori testamentari).

Nel 1938, a causa degli avvenimenti politici, è costretto a chiedere la cittadinanza inglese. Nel '39 succede a G.E. Moore come Professor of Philosophy nell'università di Cambridge. Wittgenstein darà le dimissioni nel 1947. Durante la guerra, tra il 1941 e il 1944, lascia Cambridge per prestare aiuto come volontario in vari ospedali in Inghilterra. Nel febbraio del 1944 riprende le sue lezioni, interessandosi sempre più a temi di filosofia della psicologia. Il 25 novembre 1949 gli viene diagnosticata la malattia che lo porterà alla morte. Stimolato dalla lettura della Farbenlehre di Goethe, avvenuta durante le vacanze natalizie del 1949, Wittgenstein redige le Osservazioni sui colori. Fino a due giorni prima di morire è impegnato nelle osservazioni raccolte in seguito con il titolo di Della certezza. Ludwig Wittgenstein muore a Cambridge il 29 aprile 1951.

[Testo tratto dal sito http://www.swif.uniba.it]

 

 


Home Page                    La pagina delle citazioni                      Indice degli Autori di Minerva