Le Citazioni e gli Aforismi di Minerva

Gli Autori


Georg Lichtenberg


 

Georg Lichtenberg

 

Georg Lichtenberg

 

 

 


Le immagini, dall'alto verso il basso:

Ritratto di Georg Lichtenberg

Caricatura di Georg Lichtenberg

Monumento di Georg Lichtenberg a G÷ttingen

Un esempio delle 'figure di Lichtenberg' *

Edizione moderna in italiano di una scelta degli aforismi e delle lettere di Georg Lichtenberg


 * Quando cariche elettriche di diversa polaritÓ si vengono a trovare sulle superfici opposte di un materiale (foglio o strato) con alta resistivitÓ o con rigiditÓ dielettrica elevata, possono manifestarsi scariche che si propagano a fiocco. Queste scariche furono osservate per la prima volta nel 1777 da Lichtenberg e sono,per questo motivo chiamate 'scariche' o 'figure' di Lichtenberg


 

Vita e opere

Scienziato e scrittore tedesco (Ober Ramstadt, Darmstadt, 1742 - G÷ttingen 1799).

Lichtenberg nacque in una famiglia povera, composta da pastori. In seguito a una deformazione della spina dorsale prima dell'etÓ adulta, divent˛ gobbo. Nel 1763 riuscý ad entrare alla UniversitÓ di G÷ttingen, in cui nel 1769 divenne professore straordinario di fisica, e infine nel 1775 un professore ordinario. Nel 1774 divenne membro della SocietÓ delle scienze di G÷ttingen. Si rec˛ due volte in Inghilterra (1770 e 1774) e fu un appassionato conoscitore della cultura inglese.

Lichtenberg fu uno dei primi scienziati ad introdurre nelle proprie lezioni esperimenti con apparecchiature; per questo fu una delle figure intellettuali d'Europa maggiormente popolari e rispettate. Ebbe anche buoni rapporti con altri grandi personaggi della sua epoca, come Johann Goethe e Immanuel Kant. Nel 1793 Alessandro Volta visit˛ G÷ttingen appositamente per vedere proprio gli esperimenti di Lichtenberg. Nello stesso anno fu anche eletto membro della Royal Society.

Come scienziato, il suo nome Ŕ legato a una serie di osservazioni e di esperienze nel campo della elettrostatica (tra cui le cosiddette "figure di Lichtenberg"). Fu inoltre autore di saggi di divulgazione scientifica e filosofica, di storia, di critica. Contrario a ogni forma di sentimentalismo, scrisse acuti aforismi dallo stile caustico.

A partire dal 1778 redasse il G÷ttingischer Taschenkalender; nel 1780 fond˛ con Georg Forster il G÷ttingisches Magazin, rivista, al pari della precedente, diretta alla divulgazione scientifica.
 

Opere e pensiero

La fama che ebbe come scrittore, assai vasta giÓ al suo tempo, Ŕ legata alla insolita capacitÓ di osservazione e di lucida trascrizione, che ne fa un modello nel genere aforismatico e, insieme, una delle figure pi¨ rappresentative del maturo illuminismo tedesco. In polemica da un lato con J. K. Lavater e dall'altro con i poeti dello Sturm und Drang, conoscitore alla fonte della cultura inglese, Lichtenberg affronta con spregiudicatezza i temi apparentemente pi¨ disparati, per proporre una sua visione a tutti i livelli umanistico-razionalistica, in avversione al misticismo in qualunque forma proposto o insinuato. Fra i suoi scritti pi¨ significativi Timorus (1771), giovanile presa di posizione a favore della tolleranza religiosa; Briefe aus England (1775-78), che lo rivelano buon conoscitore del teatro inglese e attento osservatore del costume in Inghilterra; ▄ber Physiognomik wider die Physiognomen (1778), contro la teoria di Lavater. Ma la sua migliore produzione Ŕ fornita dagli Aphorismen (post., 1800-06), estremamente consapevoli e lucidi, singolari eppure non stravaganti nella forma, profondi eppure accessibili.

* Briefe aus England, 1776-78
* ▄ber Physiognomik, wider die Physiognomen, 1778
* G÷ttingisches Magazin der Wissenschaften und Litteratur, 1780-85 (ed. by Georg Christoph Lichtenberg and Georg Forster)
* ▄ber die Pronunciation der Sch÷pse des alten Griechenlandes, 1782
* AusfŘhrliche Erklńrung der Hogarthischen Kupferstiche, 1794-1799

Opere in italiano

# Georg Christoph Lichtenberg. Libretto di consolazione. Milano, Rizzoli, 1981.
# Georg Christoph Lichtenberg. Lo scandaglio dell'anima: aforismi e lettere. Milano, Rizzoli, 2002.

 

 

 


Home Page                    La pagina delle citazioni                      Indice degli Autori di Minerva