Clio

Materiali per la storia della scienza

Indice del sito     Indice di storia delle scienze

 

Clio, rilievo votivo di Archelao, 130 a. C.

 

Clio era per i greci colti la musa della storia. Qui è rappresentata in un fregio del II secolo a.C. Lo scultore aveva inserito questa fanciulla, aggraziata e colta, in una celebrazione di Omero. Il tempo le ha cancellato il volto, così l'immagine ci rimanda un messaggio ambiguo. Clio, accecata, non ci può più aiutare nel nostro mestiere di storici, ma lo sguardo spento è fissato verso il volume che tiene nella mano sinistra, e quindi è sempre alle fonti che dobbiamo riferirci.

In questa sezione di Minerva sono raccolte fonti minimali, e tuttavia indispensabili per la storia della scienza.

 

Clio, quadro ad olio di Artemisia Gentileschi, 1632

Datario biografico di scienziati, tecnici, studiosi e artisti

 

| A | B | C | D | E | F | G | H |
 

Nel datario sono inclusi scienziati  e tecnici di ogni epoca. Nelle fonti utilizzate erano presenti anche i nomi di storici, filosofi, architetti, pittori, esploratori. Il pensiero scientifico ha permeato da secoli una buona parte della cultura 'occidentale', e simmetricamente la scienza si è nutrita - almeno in alcune epoche - della creatività di artisti e filosofi. Le uniche informazioni contenute nel datario consistono nelle date di nascita e di morte dei personaggi recensiti. D'altra parte, queste date sono essenziali per qualsiasi discorso sulla scienza, e spesso risulta difficile reperirle in modo affidabile (v. la nota sulle fonti).

Come si vede dall'indice incompleto, il datario è in costruzione. Le prime sei lettere iniziali nel datario riguardano 5957 voci.

 

Clio, olio su tela con elaborazioni elettroniche, di un artista anonimo contemporaneo

 

Nota bibliografica sul datario biografico di scienziati, tecnici, studiosi e artisti

Il repertorio delle date di nascita e di morte degli scienziati e di altre persone di cultura è stato compilato utilizzando principalmente tre fonti: le Isis CB Bibliographic Resources, l'indice della recente Chronologie der Naturwissenschaften, e il datario Famous Scientists di ProQuest Information and Learning. L'uso di tre fonti distinte e largamente indipendenti ha permesso la correzione di non pochi errori, presenti anche in pubblicazioni prestigiose.