Torna all'indice delle Notizie 

Torna all'indice de La Chimica e l'Industria

 

PCl3 e POCl3 in liquidi ionici

Si è ora dimostrato che i sali ionici di pirrolidinio e di imidazolinio
possono essere usati operando con PCl 3 e POCl3, composti assai
usati nelle sintesi organiche come precursori di materiali ritardanti
di fiamma, pesticidi e simili.
Questi derivati fosforati richiedono normalmente condizioni strettamente
anidre per non idrolizzarsi rapidamente, mentre presentano
inaspettatamente un’alta stabilità nei liquidi ionici, anche in presenza
di acqua. Si suggerisce che l’acqua nel liquido ionico sia
deattivata da legami idrogeno e non reagisca per questa ragione
con i composti fosforati. Questa ricerca offre l’opportunità di investigare
su nuove funzionalità chimiche, reattività e proprietà fisiche
dei reagenti chimici sensibili all’acqua, un tempo considerati troppo
instabili per essere studiati.

M. Migaud et al., Chem. Commun., 2006, 12.

 

 

Diretta dal prof. Ferruccio Trifirò, La Chimica e l'Industria offre al lettore numerose rubriche di grande interesse. Riprendiamo in questa sezione di Minerva le notizie scelte dal prof. Lamberto Malatesta, e pubblicate nella rubrica "Flash dalle Riviste".

 

 

Il sito contiene oltre 1000 pagine. Usate il motore di ricerca!

 

Dizionario di Chimica e di Chimica Industriale

Per agevolare la lettura degli articoli è disponibile un Dizionario di Chimica e di Chimica Industriale