Torna all'indice delle Notizie 

Torna all'indice de La Chimica e l'Industria

 

Neurotrasmettitori del gusto

L’adenosin-5’-trifosfato (ATP) è stato identificato come il neurotrasmettitore
chiave che passa l’informazione del gusto alle fibre dei
nervi gustativi, un processo che rende possibile il senso del gusto.
Precedentemente si riteneva che la serotonina (5-idrossitriptamina,
5HT) fosse il messaggero chimico.
È stata a questo scopo sperimentata la capacità di gustare di topi
cui mancava una subunità del recettore 5HT. Il fatto che i topi potessero
gustare in modo normale indica che la serotonina non agisce
sui recettori per trasmettere l’informazione sul gusto. I topi cui mancano
2 unità del recettore ATP hanno grande difficoltà a riconoscere
gli zuccheri, il monoglutammato di sodio e le sostanze amare.
A sostegno di questo si scoprì il rilascio di ATP dalle papille gustative,
quando questo venga stimolato in vitro.

T.E. Finger et al., Science, 2005, 310, 1495.

 

 

Diretta dal prof. Ferruccio Trifirò, La Chimica e l'Industria offre al lettore numerose rubriche di grande interesse. Riprendiamo in questa sezione di Minerva le notizie scelte dal prof. Lamberto Malatesta, e pubblicate nella rubrica "Flash dalle Riviste".

 

 

Il sito contiene oltre 1000 pagine. Usate il motore di ricerca!

 

Dizionario di Chimica e di Chimica Industriale

Per agevolare la lettura degli articoli è disponibile un Dizionario di Chimica e di Chimica Industriale