ENVIRONMENTAL FORENSICS AND ECONOMICS

 

Gestione della Qualità dei Dati
relativi a progetti di Monitoraggio Ambientale

 

Ritorna alla home pageRitorna a Introduzione alla storia della chimica

 

 

 

Usa il motore di ricerca!

 

 

1.      Executive Summary

Nell’attuale ambiente socio economico caratterizzato da scenari in rapida evoluzione e da una crescente competitività, tutte le Imprese sono chiamate ad operare secondo requisiti sempre più stringenti di Qualità e Rispetto per l’Ambiente, per garantire un rapporto di fiducia e trasparenza con i loro Clienti, Fornitori e con gli Enti preposti al Controllo.

 

The Environment is becoming a major issue for business – Financial Times

(L’ambiente sta diventando un fattore sempre più importante per gli affari)

 

1.1         Il rispetto per le norme: un “must ” e nuovo vantaggio competitivo

 

In particolare l’operare nel rispetto dell’Ambiente si sta trasformando, sia per le imprese manifatturiere, sia per le imprese di servizi, da un mero adempimento di disposti di legge ad un fattore produttivo di principale importanza che l’impresa non può esimersi dall’aggiungere alla propria offerta e che fornisce l’opportunità di acquisire vantaggi competitivi nei confronti della concorrenza a parità, è chiaro, di contenuti tecnici per i prodotti/servizi venduti, e al punto da essere ritenuto parte integrante del Balanced Scorecard per la valutazione della gestione economica dell’impresa stessa.


1.2 EMS Environmental Management Systems

In Europa, come nel mondo l’interesse verso sistemi di gestione ambientale (EMS) sta drammaticamente crescendo: le statistiche, infatti, riportano che solo dopo un anno dall’introduzione della norma ISO 14001 più di 2000 società hanno aderito volontariamente al programma, parecchie centinaia hanno aderito all’EMAS (Eco-Management Audit Scheme) o ad altri programmi volontari relativi al Management Ambientale (i.e.:Responsible CareÒ).

All’apparenza questo sembra molto strano poiché non ci sono leggi specifiche che richiedono di adottare obbligatoriamente una politica di gestione ambientale integrata (ISO 14001), e pertanto viene naturale chiedersi “perché tanto successo dell’EMS?”.

Molto semplicemente le statistiche dimostrano l’evidenza che l’implementazione di un sistema della gestione ambientale consente di:

-        migliorare l’efficienza dei costi di gestione rispetto a tecnologie ambientali non integrate (vantaggio economico);

-        migliorare le performance ambientali;

-        ridurre il rischio di essere perseguiti legalmente per reati ambientali;

-        dare all’organizzazione un vantaggio competitivo reale e d’immagine.


Inoltre la rilevanza dei sistemi gestionali ambientali è legata ad un concetto fondamentale detto “Sostenibilità”; definito dalla Commissione Mondiale per l’Ambiente e lo Sviluppo è diventato la linea guida per la formulazione di tutte le proposte legislative in ambito economico industriale (come ad esempio le recenti normative relative all’inquinamento delle acque - D.Lgs.152/99, alla bonifica dei suoli – D.M.471/99, alla attuazione della direttiva 96/61/CE (IPPC) concernente la prevenzione e la riduzione integrate dell’inquinamento – D.Lgs. 372/99 e il concetto di BATNEEC – Best Available Technologies Not Entailing Excessive Costs – Migliori Tecnologie disponibili che non comportino dei costi eccessivi).

 


1.3 Monitoraggio di Parte Prima o di Parte Terza?

La continua evoluzione del quadro normativo e lo sviluppo della cultura della Qualità hanno portato ad affermarsi nelle aziende sistemi di autocontrollo per la verifica della qualità dei prodotti e delle performance ambientali.

In parallelo si è anche dimostrata l’importanza di far validare i dati ottenuti internamente a strutture indipendenti (di parte terza) o a terziarizzare interamente le attività di Monitoraggio Ambientale.

I requisiti fondamentali di queste strutture indipendenti è che siano accreditate e in grado di sostenere la validità dei dati generati in modo scientificamente coerente anche in sede legale.