lizzate

 per l’industria del bulk farmaceutico . Un ruolo di rilievo, nel panorama fieristico, è svolto dal CPhI Pharmaceutical Ingredients Worldwide . La quattordicesima edizione si è svolta a Fran - coforte nel mese di ottobre 2003 . Il CPhI pone le aziende italiane nel ruolo di diretti interlocutori, oltre che di fornitori, dei principali gruppi far - maceutici internazionali . Di particolare rilievo è lo stand di cui Aschimfarma dispone nel corso della manifestazione e che serve come “base di appoggio” per tutti quegli Associati che non dispongono di propri spazi . A gennaio 2004, si è svolta l’ultima edizione del - l’Informex, manifestazione che attira imprese da tutto il mondo interessate a sviluppare iniziative di custom manufacturing . All’Informex è stato distribuito lo studio settoriale “The Italian indu - stry of intermediates and active pharmaceutical ingredients in a worldwide overview”, realizzato dall’Associazione in collaborazione con l’Istituto per il Commercio Estero . La numerosità e significatività delle Imprese Aschimfarma che operano nel campo del gene - rico ha portato all’adesione di Aschimfarma all’EGA European Generic Medicines Associa - tion . Aschimfarma e i suoi Associati hanno la pos - sibilità, tramite EGA, di essere coinvolti nello svi - luppo delle legislazioni e “linee guida” in campo farmaceutico e di avviare azioni di sostegno per favorire lo sviluppo del generico in Europa . Aschimfarma ha proseguito il proprio impegno nel mantenere e consolidare le buone relazioni con il Ministero della Salute, favorendo la sua sensibilizzazione sulle esigenze prioritarie degli associati . Nel corso del 2003 Aschimfarma, oltre a consoli - dare l’attività istituzionale, ha avviato numerosi pro - getti, volti a soddisfare le esigenze degli Associati . Bulk@Italy 2004 (Stresa, 28 - 29 giugno 2004) - L’iniziativa si pone l’obiettivo di promuovere un evento del tutto nuovo che possa raffor - zare e rilanciare l’industria italiana, sottoli - neandone l’eccellenza innovativa e qualitativa con particolare riferimento al principale mer - cato di sbocco, cioè l’industria americana del farmaco generico . Master post universitario - In collaborazione con il Gruppo Merceologico Chimici di Asso - lombarda, ci si è posti l’obiettivo di realizzare un master post universitario per il settore della chimica fine farmaceutica in grado di offrire una formazione non solo teorica . All’organiz - zazione del master partecipano organismi uni - versitari e del mondo imprenditoriale . I docenti saranno sia di estrazione universitaria che aziendale . Sono in via di definizione i moduli che costituiranno il master, suddivisi in tre aree: economico/giuridico; gestionale, scien - tifico/chimico . Con riferimento al modulo gestionale, relativo alle esigenze aziendali, il programma verrà formulato e proposto dal set - tore industriale . La durata del master, non supe - riore all’anno, prevederà inoltre uno stage in azienda . Convenzioni con società esterne - L’obiettivo è quello di rendere disponibili a condizioni van - taggiose i servizi offerti da società esterne . L’As - sociazione ha ottenuto proposte concrete che prevedono un servizio di fornitura regolare di informazioni di interesse per gli Associati . Repertorio - È in fase di aggiornamento il reper - torio “Directory of Italian Bulk Pharmaceuti - cal Chemicals Producers” . La Directory, che contiene una presentazione completa delle imprese aderenti, si è dimostrata in numerose occasioni uno strumento di lavoro utile sia per gli operatori italiani che, soprattutto, per la promozione all’estero di Aschimfarma e delle imprese associate . Il nuovo repertorio sarà disponibile nel corso del 2004 . Tutela Competitività - Iniziative, sia a livello generale che a tutela specifica dei produttori di intermedi e principi attivi per l’industria farmaceutica, sono state assunte da Aschim - farma per sensibilizzare le Istituzioni a un’ar - monizzazione normativa internazionale che consenta di competere ad armi pari nel mer - cato globale . I temi di maggiore interesse sono stati affrontati tramite iniziative e incontri sia con gli esponenti ministeriali italiani, sia con i parlamentari europei, nonché attraverso interviste e articoli rilasciati alle maggiori testate dei quotidiani economici e alle riviste settoriali . In particolare, è stato posto in evi - denza il pericolo per la salute pubblica con - nesso all’utilizzazione di principi attivi pro - venienti da Cina, India e altri Paesi emergenti dell’area asiatica, in assenza dei dovuti con - trolli e delle ispezioni effettuate da FDA e Autorità nazionali . Missioni operatori esteri - Tra il 29 e il 31 marzo 2004, nell’ambito di una missione orga - nizzata dall’Istituto Commercio Estero, hanno 80 La chimica e i suoi settori Seconda Parte

              

< Precedente | Indice del Rapporto | Seguente >

Minerva    La Chimica e l'Industria  Motore di ricerca interno