Le imprese produttrici di ingredienti cosmetici si sono attivate per ottemperare a quanto richiesto dall’applicazione della Direttiva 2003/15/CE - VII emendamento della Direttiva cosmetici, ad esempio attraverso la ricerca delle sostanze potenzialmente allergizzanti e lo svi - luppo di test alternativi alla sperimentazione animale . Acfis, consapevole che ormai molte decisioni ven - gono prese a livello europeo, ha intensificato, con l’aiuto di Federchimica, la propria presenza negli Organismi europei che si vanno costituendo anche per la chimica fine . In particolare, si è consoli - data l’attività di Mapic in seno all’EFfCI, Federa - zione ben accreditata presso le Autorità compe - tenti dell’Unione Europea responsabili del settore cosmetico . Un’altra attività diventata prioritaria per Acfis è quella del marketing associativo . La nuova strut - tura in Gruppi consente di essere più vicini al mer - cato e di sensibilizzare a entrare in Associazione quelle aziende, soprattutto piccole, che più di altre trarrebbero vantaggio dall’operare con una massa critica più evidente . Per quanto attiene le attività promozionali, Acfis ha confermato il proprio orientamento a favo - rire iniziative di mercato e di business per le imprese aderenti . Anche nel 2003, è stata assi - curata la presenza di Acfis presso il ChemSpec Europe 2003, che si è tenuto nel mese di giugno a Manchester . Questa manifestazione fieristica rappresenta la piattaforma ideale per promuo - vere i prodotti di chimica fine e le specialità, con particolare attenzione ad attività di custom manufacturing . L’edizione 2003 ha richiamato molti operatori: oltre 300 espositori e circa 4 mila visitatori . Il numero degli espositori è cresciuto del 10% rispetto all’edizione precedente e l’a - rea espositiva è aumentata di quasi il 10% . Acfis, come nelle precedenti edizioni, ha partecipato a Tanning Tech 2003, un importante appuntamento annuale per le imprese del settore, con un pro - prio stand nel padiglione dedicato al settore chi - mica fine e ausiliaristica per il settore cuoio . Alcune aziende associate, che operano preva - lentemente nel settore degli intermedi e dei prin - cipi attivi hanno partecipato all’Informex, che si è svolto a Las Vegas alla fine di gennaio 2004 . L’Informex si propone come specifico luogo d’in - contro per attuare progetti di custom manufac - turing e per ampliare le possibilità di outsour - cing . Inoltre, nell’ambito dei progetti d’inter - nazionalizzazione, la collaborazione di Feder - chimica con l’ICE ha permesso di organizzare uno Spazio Italia, dedicato alle imprese italiane del settore delle materie prime cosmetiche, nella fiera Personal Care Ingredients Asia, svoltasi a Manila nel 2003 . Lo studio di mercato “Chimica fine e intermedi per l’industria”, realizzato in collaborazione con l’Osservatorio per il Settore Chimico, costituito nell’ambito del MAP, è stato pubblicato tra i “Qua - derni dell’osservatorio” . Ciò consentirà di avviare un percorso finalizzato alla definizione di nuove misure di politica industriale funzionali allo svi - luppo competitivo del comparto . Il lavoro si com - pone di due parti: la prima di politica industriale e la seconda che analizza nel dettaglio i singoli settori di Acfis . In tal modo, lo studio costituisce uno strumento utile sia all’interno dell’Associa - zione per realizzare specifiche iniziative, sulla base di una migliore conoscenza della propria realtà, sia per consentire una presentazione del settore agli organismi pubblici . La nuova struttura per Gruppi faciliterà iniziative di approfondimento e aggiornamento di quelle parti dello studio di specifico interesse dei singoli comparti . Avvalendosi di esperienze già collaudate in altre Associazioni di Federchimica, è stato reso opera - tivo il progetto archivio elettronico dell’Associa - zione strutturato per la consultazione in rete . Si tratta di una banca dati documentale in cui viene inserito tutto ciò che viene prodotto dall’Asso - ciazione, come ad esempio lettere, circolari infor - mative, relazioni e studi, atti dei convegni, con - gressi e seminari, nonché documenti di interesse per il settore, come ad esempio leggi e decreti nazionali, direttive e regolamenti comunitari . Gli Associati accedono gratuitamente a questo servi - zio tramite identificativo e password personaliz - zati . In tal modo, si è voluto rendere un servizio di eccellenza alle aziende aderenti, evitando di pubblicare e mettere a disposizione di tutti docu - menti e atti che sono di importanza sostanziale e di cui solo gli Associati devono poter benefi - ciare nella consultazione . Per quanto riguarda la situazione congiunturale, il settore degli intermedi di chimica fine e specialità ha chiuso il 2003 confermando la situazione di debo - lezza della domanda e di riduzione dei margini che 78 La chimica e i suoi settori Seconda Parte

              

< Precedente | Indice del Rapporto | Seguente >

Minerva    La Chimica e l'Industria  Motore di ricerca interno