Lo

 scorso anno la riflessione approfondita sulla comunicazione della chimica e dell’industria chi - mica aveva focalizzato tre aree principali su cui impegnarsi . La prima area riguardava le problematiche ambientali, sulle quali si è ritenuto opportuno un rafforzamento dell’azione di valorizzazione del lavoro sviluppato in questo campo dalla chimica e dalle sue imprese . La seconda area era quella che intendeva avva - lersi dei prodotti della chimica come testimo - nial della capacità della chimica stessa, ma anche della sua potenzialità di contribuire tan - gibilmente alla qualità della vita di tutti i giorni dei cittadini . La terza area invece cercava di mettere a fuoco la mutazione strutturale attraversata nell’ul - timo decennio dall’industria chimica, che ha visto emergere le imprese altamente specializ - zate e competitive di oggi . Nell’autunno 2003 il rilancio del Comitato Comu - nicazione e Immagine della Federazione, aperto alla partecipazione e alla collaborazione dei rap - presentanti del sistema delle imprese, ha visto l’inizio di una organica riflessione per giungere alla elaborazione di un vero e proprio piano stra - tegico di comunicazione del settore . L’ampio dibattito sviluppatosi ha portato ad una riarticolazione delle aree di intervento, che sono divenute sette: - Comunicazione interna; - Monitoraggio delle iniziative di comunicazione; - Chimica e ambiente; - Chimica e qualità della vita; - Chimica, giovani e scuola; - La nuova chimica; - Il contesto politico - amministrativo della chimica in Italia e in Europa . Vale la pena di rilevare che tali aree di intervento hanno tra l’altro previsto un’importante inizia - tiva nel campo della comunicazione interna, ini - ziativa destinata a coinvolgere sia i comunicatori delle imprese, sia, in un secondo tempo, i Diret - tori dei siti produttivi e tutti coloro che negli sta - bilimenti si occupano dei rapporti con il territo - rio e i pubblici di interesse . Un altro elemento importante prevede il moni - toraggio delle iniziative di comunicazione, con il ricorso a sondaggi su scala europea nonchè l’u - tilizzo di testimoni per meglio conoscere la per - cezione della chimica nei pubblici di interesse . Accanto alle tre aree Chimica e ambiente, Chi - mica e qualità della vita e Nuova chimica, già messe a fuoco lo scorso anno, è stato ritenuto opportuno enfatizzare il discorso rivolto al mondo dei giovani, affiancando all’ormai classico Orien - tagiovani altre iniziative finalizzate ad accrescere l’interesse degli studenti verso il mondo della chi - mica e le sue prospettive di studio e di lavoro . Infine l’attenzione è stata rivolta al problema del REACH, il nuovo Regolamento delle sostanze chi - miche, considerato, a seconda dei contenuti, un grave ostacolo oppure una opportunità per la com - petitività del settore . La prima convention dei comunicatori Il 9 e 10 giugno 2004 è stato compiuto il primo passo nella direzione di un miglioramento sostan - ziale della comunicazione interna del Sistema, per giungere a quella coralità di iniziative e di mes - saggi che potrebbe decisamente migliorare l’im - patto della comunicazione della chimica nella società italiana . 65 Formule per i comunicatori Capitolo 10

              

< Precedente | Indice del Rapporto | Seguente >

Minerva    La Chimica e l'Industria  Motore di ricerca interno