Per

 favorire ulteriormente lo sviluppo della cer - tificazione ambientale occorre promuovere pro - getti di sostegno alle imprese, diversamente, non intravedendosi ancora dei vantaggi unanimemente riconosciuti, saranno solo le aziende più lungi - miranti a ritenere la gestione ambientale una variabile strategica della loro organizzazione . Risulta infatti indispensabile trasmettere questi valori anche nelle piccole e medie imprese che caratterizzano il tessuto industriale italiano . I finanziamenti stanziati nell’ambito del Progetto Ecoimpresa di Confindustria sono un importante incentivo ed è ragionevole prospettare per l’anno 2004 un’ulteriore crescita significativa nel numero delle imprese con Sistema di Gestione Ambien - tale certificato . Un recente protocollo d’intesa sti - pulato tra ANIA e Confindustria prevede inoltre riduzioni dei premi assicurativi per la Responsa - bilità Civile Inquinamento a favore delle imprese eco - certificate . Le recenti modifiche apportate al Regolamento comunitario EMAS e l’impegno assunto dalla Comunità Europea per la sua diffusione fanno ritenere che anche in questo caso si verificherà una crescita nel numero delle registrazioni . Nel febbraio 2001 è stato approvato il nuovo testo del Regolamento EMAS II, basato sull’adesione volontaria degli operatori economici verso un sistema di gestione aziendale finalizzato al miglio - ramento continuo degli aspetti ambientali . Attualmente nel nostro Paese, le imprese, insieme alle Autorità locali, stanno mostrando un inte - resse sempre maggiore verso EMAS II, conside - rato ormai uno strumento di programmazione dello sviluppo ambientale del territorio . Con il nuovo regolamento EMAS II la registra - zione viene allargata anche ai settori non indu - striali e, in particolar modo, ai servizi . Un altro elemento di novità è rappresentato dalla pubbli - cazione di alcune linee guida che semplifiche - ranno l’applicazione del regolamento e permet - teranno di individuare le tipologie di strutture organizzative che possono accedere alla registra - zione: organizzazioni che operano in un unico sito; organizzazioni che operano in più siti; organizzazioni che controllano siti tempora - nei; organizzazioni indipendenti che operano in un’area limitata e che chiedono di registrarsi come un’unica comune organizzazione (aree industriali); piccole imprese che producono prodotti o ser - vizi identici o simili (distretti dove sono pre - senti molte PMI); Autorità locali e Istituzioni governative (Comuni) . Risulta di fondamentale importanza la perfetta integrazione, prevista dal nuovo regolamento EMAS II, con la norma ISO 14001 per il sistema di gestione ambientale (SGA) . Inoltre, la necessità di anticipare e prevenire cir - costanze che possono dare luogo a infortuni sul lavoro o malattie professionali e di minimizzare il rischio per il personale non è che un ulteriore 58 Qualità, ambiente e sicurezza: verso l’integrazione dei sistemi Capitolo 8

              

< Precedente | Indice del Rapporto | Seguente >

Minerva    La Chimica e l'Industria  Motore di ricerca interno