è

 più che dimezzato, ma anche che gli infor - tuni, che purtroppo ancora si registrano, sono di gravità notevolmente inferiore a quelli che accadevano in passato . Emissioni in aria e acqua Gli impianti sempre più moderni e i processi innovativi hanno permesso una forte riduzione delle emissioni gassose e un miglioramento sostanziale della qualità delle acque di scarico . Gestione dei rifiuti È complessivamente migliorata dal momento che la produzione complessiva di rifiuti nel 2002 (706783 t) è in diminuzione dell’1 . 1% rispetto al 2001 (714661 t) . I rifiuti pericolosi nel 2002 sono stati il 50 . 4% del totale; di que - sti il 54 . 8% è stato avviato a termodistruzione, il 19 . 3% recuperato, il 15 . 8% è costituito da reflui mandati a trattamento in impianti esterni e solamente il 10 . 1% è stato inviato presso discarica . Inoltre, le tonnellate di rifiuti neces - sarie per realizzare un punto dell’Indice del - l’Attività Produttiva delle imprese aderenti a Responsible Care nel 2002 sono state 7332, vale a dire lo 0 . 4% in meno rispetto al 2001 (7361 t) e il 17 . 2 % in meno rispetto al 2000 (8858 t) . Ciò testimonia l’aumento di efficienza economico/ambientale dei processi produt - tivi delle imprese aderenti al Programma Responsible Care . Spese HSE (Investimenti HSE + Costi Operativi HSE) Nonostante la congiuntura economica nega - tiva, tra il 2001 e il 2002 le spese HSE (548 milioni di euro nel 2002) sono aumentate dell'1 . 8% a conferma del fatto che le imprese aderenti a Responsible Care ritengono la sicu - rezza, la salute e la protezione dell’ambiente attività imprescindibili non soggette a tagli di budget . Il Progetto Quasi Incidenti I “Quasi Incidenti” (o near - misses) sono eventi determinati da anomalie e/o deviazioni dalle pro - cedure previste senza conseguenze per le persone e con danni trascurabili, ma che avrebbero potuto determinare conseguenze gravi in circostanze appena diverse . La raccolta di dati e informazioni relativi ai Quasi Incidenti, insieme alla loro dis - seminazione nell’organizzazione, alle razionaliz - zazione delle loro cause e alle “lezioni” che pos - sono esserne ricavate, costituisce una pratica molto efficace all’interno di un sistema di prevenzione a tutela della sicurezza . La numerosità di tali epi - sodi, molto maggiore di quelli caratterizzati da conseguenze significative (incidenti e infortuni), e la possibilità di un’analisi non “alterata” da cir - costanze traumatiche costituiscono una buona occasione di apprendimento per le organizzazioni, evitando la tendenza alla ripetizione degli eventi determinata da una mancata informazione . L’analisi e la diffusione dei Quasi Incidenti e delle loro cause tende a ridurre la gravità degli episodi e quindi degli infortuni, ma richiede un giusto atteggiamento culturale delle organizzazioni per evitare di scoraggiare un adeguato reporting, fon - damentale per il successo della pratica ai fini della prevenzione .   Il Progetto Quasi Incidenti è stato assegnato da ISPESL a Federchimica e ad altri Soggetti (*) dal Bando di Gara B105 2/DIPIA/2003 ed è rivolto in particolare ai Quasi Incidenti aventi il poten - ziale di degenerare in incidenti rilevanti . Il Pro - getto, avviato in aprile 2004 e della durata di un anno, prevede la definizione di una metodologia per individuare, sulla base dello studio dei Quasi Incidenti, le misure tecniche e gestionali da adot - tare per evitare il ripetersi di tali eventi e per impedirne l’evoluzione in un possibile incidente rilevante, provvedendo in particolare alla indi - viduazione di imprese campione e all’imposta - zione di un sistema di rilevazione e di raccolta dei Quasi Incidenti . È attualmente in corso la sele - zione di 50 imprese (appartenenti all’industria chimica, ad altri settori fornitori e clienti e ad altri servizi indotti) da inserire operativamente nel Progetto . 42 Responsible care: chimica e sviluppo sostenibile Capitolo 4 (*) SSC (Stazione Sperimentale per i Combustibili), CILEA (Consorzio Interuniversitario Lombardo per l’Elaborazione Automatica), Università degli Studi di Bergamo .

              

< Precedente | Indice del Rapporto | Seguente >

Minerva    La Chimica e l'Industria  Motore di ricerca interno