Il

 confronto fra Paesi mostra che nel triennio 2001 - 2003 tutti i più importanti hanno visto diminuire il loro livelli di attività . La situazione della chimica in Italia è stata glo - balmente più difficile che in Europa: non solo per una domanda interna ancora peg - giore di quella europea, già stagnante (nel 2003 la produzione industriale è stata stabile in Europa, ma in calo in Italia, - 0 . 8%, così come in tutto il triennio, - 0 . 6% in Europa ma 3% in Italia); ma nel 2003 anche per un peggior risultato nelle vendite all’estero, dato che, dopo anni di buona crescita, l’export chimico italiano ha fatto segnare un calo, diffuso alla quasi gene - ralità dei settori e sempre peggiore rispetto al risultato europeo . In un tale contesto, l’attività della chimica in Ita - lia ha subito una battuta d’arresto, con un calo della produzione in termini reali (cioè al netto della variazione dei prezzi) dello 0 . 5% per la media dell’industria chimica, al quale sono sfuggiti solo pochi settori, i cui tassi di crescita sono stati comunque (se si escludono i fertilizzanti) mode - sti e inferiori alla media di lungo periodo . In base a questi risultati, la produzione chimica in Italia nel 2003 è stata di 46 miliardi di euro (esclusa farmaceutica), in leggero aumento rispetto all’anno precedente solo grazie al recupero dei prezzi alla produzione (+2% in media, derivante da +2 . 8% della chimica di base e +1% della chi - mica a valle) . L’occupazione ha scontato il clima difficile per l’attività produttiva e ha fatto segnare un calo da 135 a 133 mila unità . 20 Chimica e scenario economico Capitolo 2 Esportazioni chimiche per settore (var % 2003/2002 in valore) Unione europea Italia mondo extra Ue   mondo extra UE Industria chimica - 0 . 5 - 0 . 8   - 4 . 2 - 5 . 1   Chimica di base - 2 . 3 - 2 . 9   - 6 . 0 - 8 . 3   Plastiche 2 . 4 3 . 0   - 4 . 6 - 6 . 5   Fibre chimiche - 10 . 7 - 7 . 6   - 10 . 2 - 11 . 9   Pitture, vernici, adesivi, inchiostri - 1 . 8 - 1 . 6   - 0 . 7 - 0 . 4   Cosmetici 5 . 7 8 . 4   - 1 . 9 0 . 3   Saponi e detergenti 1 . 8 - 0 . 5   0 . 3 - 2 . 8   Altri prodotti chimici - 1 . 2 - 2 . 6   - 2 . 8 - 1 . 5 Farmaceutica 2 . 7 0 . 5 - 4 . 8 9 . 9 Chimica e farmaceutica 0 . 4 - 0 . 4 - 4 . 4 - 0 . 1 Fonte: elaborazioni Federchimica su dati Eurostat, Istat L’industria chimica nel triennio 2001 - 2003 (produzione in termini reali, var %) 2003 2001 - 2003 (cumulato) Europa 0 . 0 - 0 . 6 - Germania - 1 . 3 - 0 . 5 - Francia - 1 . 7 - 0 . 7 - Italia - 0 . 5 - 0 . 7 - Regno Unito 2 . 4 - 4 . 0 USA - 0 . 2 - 2 . 2 Note: esclusa farmaceutica Fonte: elaborazioni Federchimica su dati Cefic, Acc La chimica in Italia nel 2002 - 2003 (miliardi di euro) 2002 2003 Produzione 45,4 46,0 Esportazioni 16,8 16,1 Importazioni 25,0 24,5 Saldo commerciale - 8,2 - 8,4 Addetti (migliaia) 135,2 133,0 Note: esclusa farmaceutica Fonte: Federchimica, Istat

              

< Precedente | Indice del Rapporto | Seguente >

Minerva    La Chimica e l'Industria  Motore di ricerca interno