razionalizzazione

 e l’ammodernamento della rete di distribuzione stradale del GPL carburante, legi - slazione che definisce i vincoli commerciali ed amministrativi per l’apertura di un punto vendita di GPL auto . Settore combustione Per quanto riguarda tale settore, va segnalato un forte impegno delle aziende e dell’Associazione nell’attuazione di diversi adempimenti connessi ad alcuni importanti provvedimenti normativi . In primo luogo, va ricordata la proficua e costante azione di sensibilizzazione svolta da Assogasli - quidi che ha condotto alla previsione, attualmente al vaglio del Parlamento, di un’apposita norma che conferisca la delega al Governo per un rior - dino normativo delle attività di stoccaggio e di distribuzione di GPL . Si tratta di un risultato importante, a cui Assogasliquidi lavora da tempo, in quanto il riordino normativo del comparto con - sentirà un ulteriore innalzamento del livello di qualità e di sicurezza del servizio reso dal GPL ai consumatori finali . L’auspicio è che si possa giungere nel più breve tempo possibile alla defi - nitiva emanazione del citato disegno di legge, nonché alla successiva definizione del provvedi - mento di attuazione della delega conferita al Governo, al fine di poter disporre di regole nuove, chiare e certe che consentano un ulteriore innal - zamento degli standard di qualità e sicurezza nel comparto del GPL combustione . Per quanto riguarda le tematiche fiscali, va evi - denziato che, anche nel 2003, è continuato l’im - pegno degli operatori nell’attuazione della nor - mativa che prevede un’agevolazione fiscale per il prodotto impiegato in particolari zone geografi - che (zone montane, Sardegna e isole minori) . Le problematiche incontrate nella gestione della sud - detta agevolazione evidenziano sempre di più l’op - portunità di una revisione dell’agevolazione, in modo da realizzare gli obiettivi che il beneficio fiscale vuole perseguire attraverso una nuova modulazione delle accise gravanti sul GPL uso combustione, accise che in molti Paesi europei si attestano su valori nulli . In proposito, è auspi - cabile che, nell’ambito di attuazione della riforma del sistema fiscale, si prevedano disposizioni di modifica dell’attuale agevolazione nel senso sopra indicato, anche in linea con quanto previsto nella recente Direttiva comunitaria 2003/96/CE in mate - ria di tassazione dei prodotti energetici . Tali aspetti sono oggetto di considerazione e di valutazione nell’ambito dei Tavoli di lavoro aperti presso l’am - ministrazione finanziaria per dare attuazione a quanto indicato nella sopra citata legge di riforma del sistema fiscale statale . Anche per tale tema - tica, l’auspicio è che si possa giungere quanto prima alla definizione di un nuovo sistema delle accise, in grado di premiare le qualità sia ecolo - giche che sociali del GPL combustione, anche attraverso una sostanziale semplificazione degli adempimenti fiscali connessi alla gestione delle nostre attività . Va poi ricordato il proficuo lavoro svolto da Asso - gasliquidi, chiamata a partecipare ai lavori con - dotti dal Ministero dell’Interno per l’adeguamento della regola tecnica di prevenzione incendi per i serbatoi di GPL di capacità fino a 13 mc: si è infatti giunti a una nuova regola che oltre a rivedere le disposizioni precedenti (DM 31 . 03 . 84) per ade - guarle alle novità introdotte nel tempo sia a livello tecnologico che tecnico/normativo ha consen - tito di adeguare anche il limite di capacità (da 5 a 13 mc) in linea con quanto contenuto nelle recenti norme elaborate dal CEN . È altresì continuato l’impegno del Settore nel - l’attuazione del complesso quadro normativo (nuovo metodo tariffario, separazione contabile e amministrativa, rispetto di livelli di sicurezza e di continuità nel servizio, rispetto di livelli com - merciali del servizio stesso, assicurazione a favore degli utenti per eventuali incidenti, ecc . ), deter - minato dalle delibere dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e relativo alla distribuzione di GPL a mezzo di rete urbana, distribuzione effet - tuata dalle aziende in base a un’apposita conces - sione di servizio pubblico . Tale attività svolge un ruolo, anche sociale, molto importante in quanto garantisce l’approvvigionamento energetico di aree svantaggiate del nostro territorio e non rag - giungibili dalla rete dei metanodotti, anche per la diseconomia dell’investimento . Infine, un altro tema di notevole rilievo è quello connesso alla necessaria semplificazione delle pro - cedure amministrative, soprattutto per quanto con - cerne l’installazione e l’esercizio dei piccoli ser - batoi di GPL . In proposito, nel corso del 2003, Assogasliquidi è stata fortemente impegnata a col - laborare con le istituzioni pubbliche competenti per l’attuazione delle normative adottate negli anni precedenti: ci si riferisce, in particolare, alla com - piuta definizione delle disposizioni di esercizio delle attrezzature a pressione, alla luce del rece - 113

              

< Precedente | Indice del Rapporto | Seguente >

Minerva    La Chimica e l'Industria  Motore di ricerca interno