a

 un aumento nei consumi del GPL uso com - bustione . Per quanto concerne il Settore Autotrazione, con - tinua purtroppo a registrarsi un calo marcato dei consumi che sembra caratterizzare anche i primi mesi dell’anno 2004 . L’andamento delle quotazioni internazionali del GPL ha registrato con riferimento al periodo dicembre 2003/dicembre 2002 un aumento del propano pari al +0 . 9%, mentre il butano ha segnato una diminuzione del 0 . 4% . La tema - tica delle quotazioni internazionali rimane una variabile da tenere in considerazione per i riflessi che essa ha all’interno del mercato italiano, dal punto di vista sia economico che di approvvigio - namento del prodotto . È da segnalare che nel mese di Aprile 2004 i prezzi del propano proveniente dal mare del Nord e dall’Algeria sono in sensibile rialzo rispetto ad Aprile 2003, mentre i prezzi del butano si mantengono sostanzialmente stabili . Il 2003 ha visto le aziende del Settore GPL impe - gnate in un innalzamento sempre crescente degli standard di qualità e di sicurezza nelle attività che compongono la filiera del mercato (stoccaggio, trasporto e distribuzione all’utente finale), alla luce delle nuove normative in tema di sicurezza, nonché nella formazione del personale addetto . Assogasliquidi mantiene un’attenzione molto alta nei confronti del tema della sicurezza e con - vinta della necessità di conoscere e analizzare le cause degli eventuali incidenti connessi all’im - piego del prodotto, al fine di ridurre al minimo il rischio del loro verificarsi continua a colla - borare con successo con il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco nella gestione della banca dati degli eventi incidentali . Dal punto di vista normativo, vanno evidenziate in via generale alcune novità . Infatti, nel corso del 2003, il Parlamento ha approvato un’impor - tante legge relativa alla riforma del sistema fiscale che prevede l’adozione di nuove disposizioni in materia di accisa (sia per il settore combustione che per quello autotrazione) . Inoltre, in Parla - mento si è proseguito nella discussione sul dise - gno di legge che prevede un riassetto del settore energetico (laddove sono previste importanti norme per il nostro comparto) . Anche nel corso del 2003, Assogasliquidi ha posto in essere molteplici iniziative sul piano dell’im - magine e della comunicazione (conferenze stampa, partecipazione a eventi istituzionali, pubblica - zioni, diffusione del periodico “GPL fax news”) che hanno consentito di migliorare notevolmente l’immagine del Settore GPL e dell’Associazione nei confronti degli interlocutori istituzionali, della stampa, nonché dell’utenza finale . Settore autotrazione Nel corso del biennio 2002 - 2003, un apposito decreto del Ministero delle Attività Produttive ha aumentato i contributi unitari degli incentivi all’acquisto di veicoli bi - fuel omologati e alla con - versione a gas dei veicoli a benzina immatrico - lati da non più di un anno, incrementando le quote rispettivamente da 413 euro a 1500 euro e da 309 euro a 650 euro . A tale proposito, sono stati stan - ziati ulteriori 5 milioni di euro annui per gli anni 2002, 2003 e 2004 . Alcune Regioni italiane hanno inoltre finanziato azioni di incentivazione sia alla conversione, sia all’acquisto di autovetture a gas, includendo anche i veicoli commerciali che, per la vetustà del parco circolante, rappresentano una preoccupazione ambientale per le amministrazioni locali . Sono state attivate numerose convenzioni con le amministrazioni pubbliche locali e con i mobility manager aziendali, in base alle quali vengono riconosciuti alcuni benefits a coloro che conver - tono la propria auto al GPL o ne acquistano una nuova alimentata anche a GPL . Dal punto di vista fiscale . È in fase di elabora - zione da parte dei Ministeri competenti un decreto delegato che dovrebbe avere l’obiettivo di riformare il sistema delle accise sui carbu - ranti, tenendo conto anche della validità ambien - tale di ciascuno di essi . La direttiva europea sulla tassazione minima, che stabilisce un valore minimo per il GPL ben inferiore a quello appli - cato in Italia, supporta la nostra istanza asso - ciativa di una riduzione consistente della pres - sione fiscale sul GPL auto . Tale progetto con - sisterebbe in una manovra fiscale di notevoli dimensioni che, per il principio di invarianza del gettito, dovrebbe essere compensata da un aumento dell’imposta di fabbricazione sugli altri beni o prodotti interessati . È stata finalmente pubblicata la norma antincendi per le stazioni di rifornimento di GPL auto, che prescrive l’uso di sistemi di emergenza automa - tici ai fini antincendio, rendendo contestualmente più flessibile l’installazione dell’impianto . Si è completato l’iter di approvazione di molte delle leggi o delle norme regionali riguardanti la 112 La chimica e i suoi settori Seconda Parte

              

< Precedente | Indice del Rapporto | Seguente >

Minerva    La Chimica e l'Industria  Motore di ricerca interno