Supplementi al Dizionario di Chimica e Chimica Industriale

Additivi alimentari

Scheda E102 Tartrazina. Scheda 2 di 2

Esperimento dell'ITIS Molinari, Milano

Indice del Dossier sugli additivi alimentari

Ritorna alla home pageRitorna a rubrica del Dizionario

Tartrazina, colorante giallo E102. Possibile presenza nello zafferano

 

Esperimento proposto dagli studenti dell'ITIS E. Molinari di Milano

 

ZAFFERANO:

RICERCA DEL COLORANTE SINTETICO  E 102

principio
materiali
procedimento
interpretazione risultati
suggerimenti

 

Principio

Numerosi coloranti alimentari possono essere facilmente separati mediante cromatografia ascendente su carta. Questo consente di rilevare la loro presenza in alcuni alimenti.

Nel caso dello zafferano risulta particolarmente semplice evidenziare l’aggiunta del colorante E102 (tartrazina) perché i pigmenti naturali di questa spezia, opportunamente estratti con alcol, vengono quasi completamente trattenuti dalla carta.

La tartrazina è un colorante giallo autorizzato e di largo impiego nell’industria alimentare, ma la sua aggiunta alla zafferano è fraudolenta perché il prodotto in commercio, per legge, deve essere completamente naturale.

MATERIALI

PRODOTTI

Capillare di vetro o contagocce molto sottile Alcol etilico 96%
Carta da filtro per cromatografia (Whatman 20 o analoga) con caratteristiche di alta efficienza e bassa velocità di filtrazione, quindi molto fine (sagomare come in figura Colorante E102
Camera per cromatografia (in mancanza può essere utilizzato un vasetto da 1L di vetro, nel coperchio del quale sia stato praticato un taglio per il passaggio della striscia di carta) Eluente: cloruro di sodio allo 0,1% in acqua (100 mg di sale in 100 mL di acqua, non necessariamente distillata)
  Zafferano in polvere

Procedimento

 

taglio nel coperchio

 

coperchio

 

contenitore vetro trasparente

F= fronte raggiunto dal solvente dopo ! ora

Z=macchia diffusa dello zafferano

Interpretazione dei risultati

I pigmenti dello zafferano rimangono praticamente alla base dando, nel campione A, una macchia diffusa, mentre nel campione B si potrà osservare ben separata una striscia gialla dovuta ala colorante giallo E102 (figura)

La presenza di un’analoga striscia nel cromatogramma del campione A dà una forte indicazione della presenza del colorante nello zafferano esaminato.

Suggerimenti ulteriori

 

 

Altri coloranti gialli e arancione E100-E111


< Precedente | Scheda E102


Il sito Minerva in cui vi trovate contiene migliaia di pagine. Usate il motore di ricerca interno! Usa il motore di ricerca!


Consigli di lettura

Dizionario di Chimica e Chimica Industriale

Storia della chimica

Chimica, multinazionali alimentazione

Premi Nobel per la Chimica

Chimica e Immagini Sistema Periodico

Chimica, Epistemologia, Etica La chimica di Primo Levi

Chimica e Humor