Supplementi al Dizionario di Chimica e Chimica Industriale

Additivi alimentari

Pagina 6 di 20

Indice del Dossier sugli additivi alimentari

Ritorna alla home pageRitorna a rubrica del Dizionario

 

La normativa europea: Criteri generali per l’impiego degli additivi alimentari

DIRETTIVA DEL CONSIGLIO del 21 dicembre 1988 (89/107/CEE)

ALLEGATO II 
Criteri generali per l ’impiego degli additivi alimentari

1. Gli additivi alimentari possono essere approvati soltanto:

—qualora si possa dimostrare l ’esistenza di una sufficiente necessità tecno-
logica e l ’obiettivo ricercato non possa essere conseguito con altri metodi
praticabili dal punto di vista economico e tecnologico;
—se non presentano un pericolo per la salute del consumatore nelle dosi
proposte,per quanto attualmente consentano di giudicare i dati scientifici
a disposizione;
—se non inducono il consumatore in errore.

2. Si può prevedere l ’uso di un additivo alimentare soltanto se è stato provato
che esso presenta vantaggi dimostrabili per il consumatore;in altre parole è
necessario dare una prova di quello che comunemente si definisce una «neces-
sità ».L ’impiego di additivi alimentari dovrebbe soddisfare agli obiettivi di cui
alle lettere da a) a d) e solo allorquando tali obiettivi non possano essere
conseguiti con altri mezzi utilizzabili dal punto di vista economico e pratico e
non presentino un rischio per la salute del consumatore:

a) per conservare la qualità nutritiva dell ’alimento;una riduzione intenzio-
nale della qualità nutritiva di un alimento verrebbe giustificata soltanto se
l ’alimento non rappresentasse un elemento significativo di una dieta
normale,o se l ’additivo fosse necessario per la produzione di alimenti per
gruppi di consumatori che hanno necessità dietetiche particolari;

b) per fornire ingredienti o costituenti necessari per alimenti prodotti per
gruppi di consumatori che hanno fabbisogni dietetici particolari;

c) per potenziare la conservabilità o la stabilità di un alimento ovvero per
migliorarne le proprietà organolettiche,a condizione che ciò non modifichi
la natura,la sostanza o la qualità dell ’alimento in modo da ingannare il
consumatore;

d) per fornire un ausilio per la produzione, la trasformazione, la preparazione,
il trattamento, l ’imballaggio,il trasporto ovvero l ’immagazzinamento del
prodotto alimentare, a condizione che l ’additivo non venga utilizzato per
nascondere gli effetti dell ’impiego di materie prime difettose ovvero di
prassi o tecniche indesiderate (ivi comprese quelle antiigieniche) durante
lo svolgimento di una qualsiasi di queste attività.

3. Per determinare gli eventuali effetti nocivi di un additivo alimentare o dei suoi
derivati,lo si deve sottoporre alle opportune prove e a una valutazione a
livello tossicologico.Tale valutazione dovrebbe anche tener conto,per
esempio,di qualsiasi effetto di cumulo,di sinergia o di potenziamento dovuto
al suo impiego,nonché del fenomeno dell ’intolleranza umana alle sostanze
estranee all ’organismo.

4. Tutti gli additivi alimentari devono essere tenuti sotto costante osservazione e
devono essere riesaminati,qualora necessario,alla luce di condizioni modifi-
cate d ’impiego e di nuove informazioni scientifiche.

5. Gli additivi alimentari devono essere sempre conformi ai criteri approvati di
purezza.

6. L ’approvazione degli additivi alimentari deve:

a) specificare i prodotti alimentari cui si possono aggiungere tali additivi e le
condizioni di questa aggiunta;

b) essere limitata alla dose più bassa necessaria per conseguire l ’effetto
desiderato;

c) nella misura del possibile, tenere conto di una dose giornaliera ammissi-
bile o di qualsiasi definizione equivalente fissata per l ’additivo alimentare
e dell ’apporto giornaliero probabile dello stesso additivo da tutti i prodotti
alimentari. Qualora l ’additivo alimentare debba essere utilizzato in
alimenti destinati a gruppi particolari di consumatori, si deve tener conto
della dose giornaliera probabile di tale additivo per quel tipo di consuma-
tori.

 


< Precedente | Pagina 6 di 20 | Seguente >


Il sito Minerva in cui vi trovate contiene migliaia di pagine. Usate il motore di ricerca interno! Usa il motore di ricerca!


Consigli di lettura

Dizionario di Chimica e Chimica Industriale

Storia della chimica

Chimica, multinazionali alimentazione

Premi Nobel per la Chimica

Chimica e Immagini Sistema Periodico

Chimica, Epistemologia, Etica La chimica di Primo Levi

Chimica e Humor