FARMACOVIGILANZA BIF Lug - Ago 2000 - N . 4 33 Tabella 2 . Segnalazioni riguardanti VIAGRA giunte all’Ufficio Farmacovigilanza del DVMF da settembre 1998 a giugno 2000 Reazione avversa Eta’ Gravita’      Esito Dose/die Durata del trattamento Note Ictus 68 Grave Risoluzione con postumi 50 mg Non nota Paziente con stenosi emodinamicamente significativa della carotide destra Ictus 63 Grave Persistenza 100 mg Non nota Paziente iperteso, uso occasionale di cocaina . Terapia concomitante con bromazepam, carvedilolo, lercanidipina Ictus 62 Grave Miglioramento 50 mg Unica somministrazione Paziente affetto da stenosi carotidea Infarto miocardico 62 Grave Risoluzione con postumi 50 mg 4 mesi Infarto miocardico 52 Grave Risoluzione 50 mg Unica somministrazione Forte fumatore Infarto miocardico 51 Grave Non noto 50 mg Unica somministrazione Fumatore Infarto miocardico 62 Grave Non noto 50 mg Non nota Angina pectoris, infarto miocardico 64 Grave Miglioramento 25 mg Non nota Possibile interazione con isosorbide dinitrato, somministrato in ospedale per angina Crisi ipotensiva, con sudorazione, vertigini e lipotimia 53 Grave Risoluzione 100 mg 160 giorni Paziente iperteso in terapia con losartan Uretrorragia in corso di rapporto sessuale 45 Non grave Risoluzione 50 mg ridotta a 25 mg Non nota Rechallenge positivo* Tachiaritmia 29 Non grave Risoluzione 50 mg (ogni 4 - 5 giorni) ridotta a 25 20 giorni circa Cefalea 66 Non grave Risoluzione 25 mg Non nota Rechallenge positivo; terapia concomitante: clortalidone e atenololo, ASA Cefalea 54 Non grave Risoluzione 50 mg Non nota Secchezza delle fauci, ematoma occhio sinistro 64 Non grave Risoluzione 50 mg Unica somministrazione Terapia concomitante: enalapril * Ricomparsa della reazione alla reintroduzione del farmaco utile una dose test iniziale di sildenafil? quanto si chiede l’autore di un articolo (7), dopo che un’analisi di una serie di case - reports di eventi cardiovascolari suggerisce l’ipotesi che il sildenafil possa causare, in certi pazienti, una reazione di prima dose, similmente a determinati farmaci che agiscono sulla pressione del sangue . In altri termini, comincian - do il trattamento dei pazienti con una dose test a basso dosaggio, si potrebbe offrire un’alternativa pi¨ sicura rispetto a quanto avviene con le dosi iniziali attuali; garanzia che non sarebbe fornita quando, ad esempio, si attua un trattamento con una prima dose di 50 mg, raccomandata in una maggioranza di individui tra 18 e 65 anni, nonostante le notevoli differenze di peso cor - poreo, etÓ , capacitÓ metabolica, stato di salute, terapie con altri farmaci . Un approccio di questo tipo, che potrebbe essere attuato congiuntamente al monitorag - gio della pressione o dopo un test di esercizio fisico, sarebbe in grado di fornire i seguenti vantaggi: - identificazione di pazienti altamente sensibili agli effetti del sildenafil, che non necessitano di dosi pi¨ elevate; - riduzione al minimo di effetti indesiderati, quali le vampate di calore e le vertigini, che talora spaventano i pazienti e possono influire sull’adesione al trattamento; - prevenzione di eventi avversi maggiori; - rassicurazione nei confronti di pazienti con disfunzio - ne erettile che restano diffidenti circa il trattamento con sildenafil .

Viagra (Sildenafil)

Supplemento del Dizionario di Chimica e Chimica Industriale

< Precedente | Pagina 20 di 22 | Seguente >

Minerva    Rubrica del Dizionario  Motore di ricerca interno

Le pagine 17-21 del Supplemento sul Viagra (Sildenafil) riproducono un articolo apparso sul Bollettino d'Informazione sul Farmaco del Ministero della SanitÓ