Supplementi al Dizionario di Chimica e Chimica Industriale

Viagra (sildenafil)

Pagina 6 di 22

Indice del Dossier sul Viagra

Ritorna a rubrica del Dizionario


Disfunzione erettile e sildenafil (Viagra)

Riproduzione parziale di un documento del Ministero della Sanità (1998)

Parte 1 di 8

Bibliografia


 

Sildenafil citrato (Viagra – Pfizer) è un farmaco ad uso orale per il trattamento della disfunzione erettile. E’ inutile utilizzarlo se la funzionalità d’ organo è normale e non ha effetto in assenza di stimolazione sessuale. Non è indicato in soggetti di età inferiore a 18 anni e nelle donne. Sildenafil è stato approvato dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti alla fine di marzo 1998 e dall’ Agenzia per il farmaco della Comunità Europea (EMEA) il 14 settembre dello stesso anno. La Commissione Unica del Farmaco (CUF) ha classificato il farmaco nella seduta del 6-7 ottobre 1988, dettando anche le modalità di prescizione e di distribuzione, e il Dipartimento per la Valutazione dei Farmaci e la Farmacovigilanza del Ministero della Sanità italiano ha concesso la sua registrazione in data 12 ottobre.

Disfunzione erettile: definizione, frequenza e cause

La persistente incapacità di raggiungere o mantenere un’ erezione sufficiente a permettere un rapporto sessuale soddisfacente è definita disfunzione erettile. I disturbi dell'erezione aumentano di frequenza nell'età avanzata, ma non costituiscono necessariamente un problema connesso con l'invecchiamento. La loro prevalenza globale - disturbi permanenti o episodici - è difficile da stimare e quasi sicuramente approssimata per difetto. E’ riportato in British Medical Journal del 19 settembre 98 che, tra i 50 e 70 anni, la disfunzione erettile riguarda oltre il 50% dei soggetti; i risultati di un recente studio epidemiologico italiano (1996) su oltre 2.000 uomini stimano tra il 2-5% la prevalenza di disturbi dell’ erezione tra i 30 e i 50 anni, oltre il 15% tra i 50 e i 60 anni, oltre il 25% nella fascia tra 60 e 70 anni, quasi il 50% dopo i 70 anni. Complessivamente, circa il 13% della popolazione indagata è risultata colpita da disturbi dell’ erezione (F. Parazzini e al. per Gruppo Italiano Studio Deficit Erettile, articolo in via di pubblicazione). Le cause della disfunzione erettile sono molteplici: endocrine, neurologiche, vascolari, traumatiche, post-chirurgiche, farmacologiche. Le principali sono rappresentate da: diabete, ipertensione arteriosa, arterite, ateriosclerosi, neuropatie periferiche, lesioni medullari/pelviche, molteplici malattie croniche (insufficienza renale cronica, insufficienza epatica, sclerosi multipla, ecc.), disordini endocrini (inclusi ipogonadismo, iperprolattinemia, ipo-e ipertiroidismo), depressione, disturbi psichiatrici reazionali. Una percentuale non trascurabile di disturbi dell’ erezione può trarre origine da non corrette abitudini di vita (fumo, abuso di alcolici o di sostanze di abuso) o dall’ assunzione di particolari farmaci. Talvolta un disturbo di erezione può essere il sintomo spia di una malattia sistemica o di una complicanza d'organo che le fa seguito, come nel caso diabete mellito. In uno stesso paziente possono spesso coesistere cause organiche e psichiche.

< Precedente | Pagina 6 di 22 | Seguente >

 


Il sito Minerva in cui vi trovate contiene migliaia di pagine. Usate il motore di ricerca interno! Usa il motore di ricerca!