La pillola anticoncezionale per l'uomo

Pagina 9 di 10

Ritorna a rubrica minibiografie

 

Al momento ci sono 14 diversi metodi contraccettivi per le donne contro solo 4 per gli uomini. Negli ultimi 40 anni sono stati fatti numerosi tentativi per ottenere una sorta di pillola per l’uomo, ma al momento non č stato ancora possibile mettere sul mercato un prodotto simile. Questo č dovuto a questioni mediche ma anche a ragioni culturali. Ancora oggi, infatti, nel 75% delle coppie č la donna ad occuparsi della questione della contraccezione, ma la situazione sembra in evoluzione. Attualmente un nuovo contraccettivo maschile č in fase di test. I volontari prendono delle pastiglie di progestinico che ha l’effetto di inibire il rilascio di un ormone necessario per la formazione dello sperma. Inoltre e’ inibita anche la formazione del testosterone: infatti, durante la cura, ai volontari viene iniettato mensilmente del testosterone.

Nella sua ricerca sul controllo della fertilitā per l’uomo, Schering sta al momento perseguendo due differenti strade. Per quanto riguarda il primo approccio, e’ di tipo ormonale, simile alla pillola per le donne, in quanto la somministrazione di androgeni e progestinici influenza la naturale produzione di sperma, con nessun effetto collaterale sulla libido e sulla potenza sessuale.

Il secondo approccio punta ad un metodo non-ormonale che miri non all’inibizione della produzione di sperma ma alla sua attivitā. Infatti, si basa sul fatto che lo sperma, una volta abbandonati i testicoli, non č in grado di fecondare un uovo.

< Precedente | Indice del Supplemento | Seguente >

Usa il motore di ricerca!