Supplementi al Dizionario di Chimica e Chimica Industriale
Pestidici e fitofarmaci: Deltametrin

Ritorna a rubrica dizionario

 

Formula di struttura:

wpe3.jpg (4314 byte)


Sinonimi:

Inglese: Deltamethrin


Sinonimi: (1R-(1alpha(S*),3alpha))-3-(2,2-dibromoethenyl)-2,2-dimethyl-, cyano(3-phenoxyphenyl)methyl cyclopropanecarboxylate; (1R,3R)-3-(2,2-dibromovinyl)-2,2-dimethylcyclopropane carboxylic acid, (S)-alpha-cyano-3-phenoxybenzyl ester; 3-(2,2-Dibromoethenyl)-2,2-dimethylcyclopropanecarboxylic acid cyano(3-phenoxyphenyl)methyl ester; Butoflin; Butox; Crackdown; Cyano-m-phenoxybenzyl (1R,3R)-3-(2,2-dibromovinyl)-2,2-dimethylcyclopropanecarboxylate; Cyclopropanecarboxylic acid, 3-(2,2-dibromoethenyl)-2,2-dimethyl-, cyano(3-phenoxyphenyl)methyl ester, (1R-(1alpha(s*),3alpha))-; decamethrin; Decis; Deltamethrin; esbecythrin; FMC 45498; K-Othrine; NRDC 161; Othrin; RU-22974; (S)-alpha-cyano-3-phenoxybenzyl (1R)-3-(2,2-dibromovinyl)-2,2-dimethyl-cyclopropane carboxylate; (S)-alpha-cyano-3-phenoxybenzyl (1R)-cis-3-(2,2-dibromovinyl)-2,2-dimethylcyclopropane carboxylate; Striker;


Possibili effetti sull'uomo e sull'ambiente:

Piretroide che uccide gli insetti per contatto o attraverso digestione. Ha uno spettro
d'azione molto ampio ed è considerato il piretroide più potente. Può causare intossicazioni con
convulsioni, fibrillazione muscolare, paralisi, dermatiti, edemi, diarrea, dispnea, tremori, vomito e
morte dovuta a insufficienza respiratoria. Può provocare fortissime reazioni allergiche con shock
anafilattico, broncospasmo, iperreattività e tachicardia. L ’intossicazione avviene anche per via
dermica nel caso in cui il prodotto sia maneggiato senza precauzione. Problemi cronici sono stati
accertati in lavoratori che usavano il prodotto. Ha bassa tossicità nei fenomeni riproduttivi, non è
mutageno né teratogeno;ha effetti neurotossici cumulativi con gli organofosforici (vedi
Clorpirifos);non sono disponibili dati sulla cancerogenicità. Leggermente tossica per gli uccelli,
molto tossica per gli organismi acquatici. In special modo la deltametrina è tossica per gli insetti
acquatici erbivori con conseguente aumento della quantità di alghe. Tossica per le api. Nel suolo si
degrada in 1-2 settimane. Nell'acqua stagnante è rapidamente assorbita per la maggior parte dal
sedimento, inoltre è metabolizzata dalle piante e in parte torna in aria per evaporazione. Dieci giorni
dopo l'uso non si osservano residui di deltametrina sulle piante.


Analisi di alcuni problemi posti dall'uso dei pesticidi e dei fitofarmaci, a cura di  Progetto Continenti ONLUS         L'uso dei pesticidi e la biodiversità


Indice dei pesticidi e dei fitomarmaci 


Il sito Minerva in cui vi trovate ha migliaia di pagine. Utilizzate il motore di ricerca interno! Usa il motore di ricerca!