Supplementi al Dizionario di Chimica e Chimica Industriale

Lessico per l'ambiente e lo sviluppo sostenibile: A - C 

Ritorna a rubrica minibiografie

D - I                    L - Z

 


A


Abbondanza geochimica

Quantità percentuale di un elemento rispetto alla massa totale della crosta terrestre.

 

Abbondanza isotopica

Rapporto fra il numero degli atomi di un isotopo e quello totale degli atomi dello stesso elemento presente in un campione. Anche per molti elementi non radioattivi si è riscontrato che l’abbondanza isotopica è variabile da campione a campione.

 

Abiotici, fattori

Fattori chimici e fisici che caratterizzano un ecosistema. Fra i fattori chimici e fisici sono importanti la composizione geochimica del terreno, l’umidità e la temperatura dell’aria.

 

ABIOTICO
Per ambiente abiotico si intende l'intero complesso delle caratteristiche fisiche e chimiche dell'ambiente inorganico che influenza gli organismi viventi

 

Abissale, zona

Zona marina compresa fra 2000 e 6000 m di profondità, caratterizzata da pressioni elevate, mancanza di luce e assenza di forme di vita vegetale.

 

AEROSOL
Sospensione di goccioline di liquido o particelle solide nell'aria e nei gas in genere.

AGENDA 21
Documento di principi, obiettivi e azioni per la promozione di uno sviluppo più equilibrato rispetto alle variabili sociali, ambientali ed economiche per il XXI secolo, sottoscritto da 178 governi di tutto il mondo in occasione del Summit della Terra a Rio De Janeiro nel 1992. E' uno strumento esplicitamente pensato per facilitare il dialogo tra tutte le componenti della società, affinché trasformino le loro attività e la loro economia considerando l'ambiente come una variabile strutturale delle decisioni e delle azioni.

AGENDA 21 LOCALE
L'Agenda 21 sottoscritta a Rio de Janeiro nel 1992, proprio in considerazione delle peculiarità di ogni singola comunità, invita le autorità locali di tutto il mondo a dotarsi di una propria Agenda. Un'Agenda 21 Locale può essere descritta come uno sforzo comune, all'interno di una comunità, per raggiungere il massimo del consenso tra tutti gli attori sociali riguardo la definizione e l'attuazione di un piano di azione ambientale che guardi al 21° secolo.

AMBIENTALE
COMPETENZA Ambientale. Complesso di conoscenze e abilità per prevenire e risolvere i problemi ambientali
CONOSCENZA Ambientale.. Connessione tra informazioni e concettualizzazioni riguardanti l'ambiente
INDICATORE Ambientale.. Fattore che, insieme ad altri, determina le condizioni presenti e future dell'ambiente
GESTIONE Ambientale.. Interventi e controlli, sul piano locale, nazionale, internazionale, orientati alla salvaguardia delle risorse naturali ed umane, rendendone sostenibile l'utilizzazione per ottimizzare le relazioni tra sviluppo delle società e ambiente
MONITORAGGIO Ambientale.. Periodico e/o continuo procedimento di misurazione e valutazione dei fenomeni dell'ambiente, in modo da prevenire catastrofi ambientali mediante la conoscenza ed il possibile controllo dei fattori che provocano effetti negativi sull'ambiente
PROBLEMA Ambientale.. Emergenza derivante dall'impatto tra le azioni umane e l'ambiente biofisico
PROTEZIONE Ambientale.. Misure di controllo orientate a prevenire e correggere i fenomeni di distruzione dell'ambiente, valutando influenze e conseguenze dell'azione umana su di esso
QUALITÀ Ambientale.. Progressiva decrescita degli effetti della distruzione dell'uomo tramite la valutazione dei suoi comportamenti e la loro correzione

AMBIENTE
È un sistema complesso in cui i rapporti sono concatenati ed intrecciati in modo dinamico. Per comprenderne il funzionamento occorre considerare le connessioni, i rapporti, gli insiemi. Ogni insieme costituisce un sottosistema di un insieme più vasto. L'ambiente non è costituito da fenomeni naturali soltanto fisici o chimici o biologici: quando è implicato l'uomo è necessario analizzare e valutare anche, ad es., gli aspetti psicologici, filosofici e sociali.

ANPA
Agenzia Nazionale per la Protezione dell'Ambiente.

ANTROPOCENTRISMO
Interpretazione delle relazioni uomo - ambiente esclusivamente in considerazione dei valori, degli interessi, delle esperienze e delle opere della specie umana

ARCHITETTURA ECOLOGICA
Progetta in stretta relazione con l'ambiente ed attenta anche ai rischi interni costituiti dalle varie emissioni inquinanti (sostanza chimiche, radon, onde magnetiche..). Tutto ciò richiede un modo neotecnico di progettare gli edifici anche con l'utilizzo della "domotronica" (applicazione dell'elettronica alla gestione della casa).

AREA
Complesso di luoghi caratterizzati da aspetti particolari in cui le specie sopravvivono

ATMOSFERA
Guscio gassoso che circonda la superficie della Terra e di altri corpi celesti. Si chiama così anche una unità di pressione uguale alla pressione esercitata al livello del mare alla temperatura di 0°C dall'atmosfera terrestre.

AUTOTROFO
Organismo in grado di sintetizzare molecole biologiche ad alta energia a partire da molecole inorganiche a bassa energia. Al contrario ETEROTROFO si definisce l'organismo che per il proprio metabolismo utilizza come fonti di energia molecole organiche complesse già sintetizzate da organismi autotrofi.


B


Benton, [Benthos]

Insieme degli organismi che vivono a contatto o nelle immediate vicinanze del fondo marino, lacustre o fluviale.

 

Bergmann, regola di

Una delle regole ecologiche che mette in relazione le variazioni di taglia degli animali con la temperatura ambientale.

BILANCIO ECOLOGICO
Calcolo dell'impatto ambientale complessivo di un prodotto o di un processo.

BILANCIO ENERGETICO
Calcolo dell'energia totale impiegata nel funzionamento di un determinato sistema.

BIOCENOSI
Insieme degli organismi che vivono in un biotopo. Si suddivide in fitocenosi ed in zoocenosi quando ci si riferisce rispettivamente a vegetali o animali che popolano un ambiente.

BIOCENTRISMO
Concezione che rivaluta la centralità del mondo biotico nella valutazione di idee e pratiche umane

BIODEGRADABILE
Che può essere completamente scisso e trasformato dai batteri in elementi primari ed innocui. La biodegradabilità intesa come requisito per i beni di consumo è un concetto relativo e si valuta in percentuale.

BIODIVERSITÀ
Varietà della vita in tutte le sue forme e combinazioni, che possiamo schematicamente dividere in varietà dei geni, delle specie e degli ecosistemi.

BIOINDICATORI
Segnali naturali che ci permettono di riconoscere il deteriorarsi degli equilibri naturali. la salute delle acque puo essere controllata osservando flora e fauna acquatiche: con la crescita dell'inquinamento diminuisce la varietà delle specie. L'inquinamento atmosferico può essere controllato con l'osservazione dei licheni, che funzionano in modo simile ad una spugna assorbendo sia le sostanze utili che quelle nocive.

BIOINGEGNERIA
Propone interventi di restauro ambientale e di difesa del suolo attraverso tecniche "dolci", secondo un approccio ecologico in alternativa a quello dell'ingegneria tradizionale. La capacità autodepurativa, gli interscambi idrici, l'habitat di animali e piante e gli ecosistemi con le tecnologie "dure" dell'ingegneria tradizionale vengono infatti ridotti ed i paesaggio inaridito. Nel caso di un ripristino fluviale la misura più importante è quella di lasciare lungo il corso un corridoio ripariale di almeno 10 metri.

BIOMA
Complesso delle comunità vegetali ed animali che in una data zona geografica hanno raggiunto una stabilità mantenuta dall'equilibrio delle condizioni ambientali.

BIOMASSA
Termine generico che comprende tutta la materia organica; Peso della sostanza vivente prodotta dai processi biologici. La biomassa contiene energia solare sotto forma di legami chimici.

BIONICA
Termine derivante da bio(logia) ed (elettro)nica che definisce la scienza che indaga la struttura e le funzioni degli organismi viventi in funzione di una progettazione più efficiente.

BIOSFERA
Indica l'involucro esterno alla superficie terrestre, costituito da aria, acqua, suolo e sottosuolo (per la profondità di poche decine di metri), in cui sussistono le condizioni essenziali alla vita; per estensione definisce l'insieme delle forme viventi.

BIOTECNOLOGIE
Utilizzazione integrata della chimica, della biochimica, della microbiologia e delle scienze dell'ingegneria genetica per realizzare applicazioni tecnologiche partendo dalle proprietà dei microrganismi, delle colture cellulari o di altri agenti biologici. Si occupa cioè della produzione industriale di sostanze elaborate da organismi viventi batteri, lieviti, cellule vegetali e animali). Principali settori di applicazione delle biotecnologie: sanitario (produzione di proteine umane, di vaccini..); agro-alimentare (utilizzo di enzimi per migliorare la resa e la qualità dei prodotti alimentari, produzione di fertilizzanti, fitofarmaci...); chimico ( chimica fine, processi catalitici, recupero di sottoprodotti della produzione di base...); ambientale (trattamento biologico dei rifiuti, biosensori per rilevare l'inquinamento...); energetico (utilizzo di materiale agricolo di scarto, dell'energia solare..). A meno che siano messi in gioco organismi geneticamente modificati le biotecnologie rientrano nell'ambito ben definito, storicamente e tecnologicamente, della 'chimica delle fermentazioni'.

BIOTICO
La totalità delle caratteristiche che qualificano l'esistenza degli organismi viventi (struttura, organizzazione ecc...)

BIOTOPO
Luogo che permette lo sviluppo degli organismi viventi ed offre determinate caratteristiche fisico-chimico-climatiche.

BIRDWATCHING
È un termine inglese usato per l'attività di "osservazione degli uccelli". Si pratica all'aperto in tutte le stagioni: possedendo alcune tecniche per riconoscere gli uccelli dal canto, si può andare "a caccia" in qualunque luogo e momento. AAVV, I canti degli uccelli, (testo con audio-cassette), Ludi Ed.Milano. Per informazioni, rivolgersi alla L.I.P.U, Vicolo San Triburzio, Parma.


C


CAPACITÀ DI CARICO
Capacità di un ecosistema di sopportare gli organismi che lo popolano senza decadere dalle condizioni di equilibrio.

CARTE ECOLOGICHE
Sono dichiarazioni a carattere generale che in passato hanno svolto un ruolo notevole ed ancor oggi costituiscono un punto di riferimento per il dibattito sul rapporto uomo-ambiente e sulla necessità di codificare con leggi e norme il diritto dell'uomo a vivere in un ambiente sano ed in equilibrio ecologico.

CATENA ALIMENTARE
Comprende le piante, gli erbivori e i carnivori definendo una sequenza di organismi tra loro interdipendenti dal punto di vista alimentare.

CENTRALE ENERGETICA
Impianto in cui viene prodotta energia elettrica mediante la rotazione di un alternatore. Se la rotazione è causata da un flusso d'acqua la centrale si chiama IDROELETTRICA; se è causata dalla pressione del vapore ottenuto grazie alla combustione di petrolio, carbone o metano si chiama TERMOELETTRICA; se l'energia per la produzione del vapore proviene dal sottosuolo, si chiama GEOTERMICA; se l'energia è fornita dalla fissione nucleare, la centrale si dirà NUCLEARE; se è l'energia solare ad essere sfruttata per la produzione di calore, la centrale si chiamerà SOLARE.

CICLO SOLARE
In generale s'intende con questo il ciclo, della durata di circa 11 anni, nel corso del quale l'intensità dei fenomeni dell'attività solare (macchie, brillamenti, protuberanze che interessano la parte più superficiale del Sole) varia da un massimo, ad un minimo, ad un nuovo massimo. Due cicli solari compongono un CICLO MAGNETICO, caratterizzato da profonde modificazioni periodiche del campo magnetico solare.

COGENERAZIONE
Produzione combinata di energia elettrica e calore.

COLLETTORE SOLARE
Impianto in grado di riscaldare acqua sfruttando l'energia solare. È costituito da una sottile piastra (in cui scorre l'acqua da riscaldare contenuta in un involucro isolato termicamente e ricoperto da una lastra di vetro. Per effetto serra il calore solare viene intrappolato nell'involucro determinando il riscaldamento dell'acqua.

COMPOST
Terriccio fertile ottenuto con il compostaggio, un processo naturale di biodegradazione di rifiuti organici, rami, foglie, erba e vegetali in genere.

CONSERVAZIONE
Il modo di utilizzare le risorse naturali (aria, acqua, suolo, minerali, diverse specie di piante e di animali, i beni materiali e culturali) con lo scopo di raggiungere una qualità di vita sempre migliore per l'umanità

CRUSCOTTO DELLA SOSTENIBILITÀ
strumento di notevole utilità e di facile consultazione per la valutazione dell'impronta ecologica e della gestione dell'ambiente di un territorio, prodotto dall'Istituto statistico delle Comunità Europee (Eurostat).

CULTURA
L'intero complesso di conquiste, tecnologie, tradizioni, percezioni, valori, costumi ed altre capacità delle società e dell'individuo che collegano i comportamenti del passato a quelli del presente. La cultura influenza idee e azioni di individui e gruppi e le interazioni tra questi e l'ambiente
C. AMBIENTALE L'intero complesso delle conoscenze (formali e informali) che accrescono la comprensione dei fenomeni ambientali e correggono i comportamenti umani tendenti alla distruzione delle risorse.


Ritorna alla home page
Ritorna a Introduzione alla storia della chimica

Un sistema periodico per immagini

Usa il motore di ricerca!