Dizionario di Chimica e di Chimica Industriale

X

Xantati – Xileni

  

Un sistema periodico ...

 

 

XANTATI
Sali o esteri degli acidi xantogenici. Lo xantogenato di cellulosa è importante come intermedio nella produzione del raion

Ritorna alla home page

Ritorna a Introduzione alla storia della chimica

Ritorna a rubrica minibiografie

XANTOGENICI (acidi)
Acidi instabili, monoesteri dell'acido ditiocarbonilico. Si presentano come liquidi oleosi estremamente instabili. I loro sali si formano per azione degli alcali sul solfuro di carbonio in presenza di un alcool. Chimica. Gli  acidi xantogenici hanno la formula generale S = C(OR)SH, in cui R è un residuo idrocarburico. La viscosa, che serve per la preparazione di una fibra tessile artificiale, è uno xantogenato di cellulosa.

 

XANTONE

Composto eterociclico di formula C13H8O2, che si prepara riscaldando l'acido salicilico con anidride acetica. Fonde a 173 ºC, bolle a 350 °C e per fusione alcalina si scinde in fenolo e acido salicilico.

Struttura dello xantone

 

XENO  (o xenon) 

Elemento chimico del gruppo dei gas nobili.  Chimica. Scoperto  nel 1898 da Ramsay e Travers contemporaneamente agli altri gas rari, lo xeno, elemento di numero atomico 54 e di peso atomico 131,30, di simbolo Xe, è il più pesante di tali gas se si eccettua il radon, radioattivo e molto instabile. Gas incolore e inodore, di densità 3,06, monoatomico, liquefa a ­108 ºC. Presente alla concentrazione di 0,1 parti per milione nell'aria, può essere ottenuto contemporaneamente al cripto per liquefazione frazionata dell'aria. Ritenuto per molto tempo chimicamente inerte, riesce a reagire in condizioni particolari con il più reattivo degli alogeni, il fluoro, per dare un composto XeF6 abbastanza stabile da poter essere caratterizzato e che costituì il primo composto noto dei gas nobili.

 

XILANO  

Polisaccaride complesso contenuto nella percentuale dell'1-2% nel legno delle angiosperme e in percentuale maggiore nella paglia. Per idrolisi acida dà xilosio e piccole quantità di arabinosio. È detto anche   GOMMA DI LEGNO.

XILENI
Molecole aromatiche (tre isomeri: orto, para e meta) composti da un anello benzonico e due radicali metilici. Gli xileni sono prodotti dalla pirolisi di idrocarburi. Utilizzati principalmente come solventi e componenti di base per plastificanti. Il p-xilolo è la materia prima per ottenere l’acido tereftalico, intermedio nella sintesi del poliestere saturo PET.

Strutture dell'orto-, para- e metaxilene


Consigli di lettura

Dizionario di Chimica e Chimica Industriale

Storia della chimica

Chimica, multinazionali alimentazione

Premi Nobel per la Chimica

Chimica e Immagini Sistema Periodico

Chimica, Epistemologia, Etica La chimica di Primo Levi

Chimica e Humor