CHIM
ICA &
ESPERA 2008
86
Gen./Feb. ‘09
I
l Nuovo Polo Espositivo Fiera di Milano, operativo da oltre tre anni
sull’area della ex raffineria AgipPetroli di Rho-Pero (ora Eni SpA -
Div. Refining & Marketing), costituisce una tappa importante dello
sviluppo dell’area metropolitana milanese. Partendo da un sito
industriale dismesso grande oltre 130 ettari, la raffineria Agip, ma
anche da un vuoto di infrastrutture in un’area di grande capacità pro-
duttiva, sono state effettuate in poco tempo profonde trasformazioni
urbanistiche che hanno permesso di realizzare, in una posizione stra-
tegica rispetto alla città di Milano, un nuovo e moderno centro fieristi-
co espositivo europeo, collegato sia alla metropolitana cittadina che ai
grandi raccordi autostradali e aeroportuali.
L’evento fondamentale che ha segnato l’inizio della riqualifica dell’area
e del suo successivo sviluppo è stato l’Atto Integrativo dell’accordo di
programma, promosso dalla Regione Lombardia, condiviso dalla Pro-
vincia di Milano, dai comuni di Milano, Rho e Pero, dalla Fondazione
Fiera Milano e dall’Eni. Questo evento firmato nell’agosto 2000 ha per-
messo di sciogliere i nodi operativi e finanziari persistenti ancora tra i
soggetti interessati e portare all’inaugurazione del Nuovo Polo Esposi-
tivo nell’aprile 2005.
Possiamo dire oggi che una delle più importanti infrastrutture europee
è stata realizzata nei tempi programmati e può rappresentare a tutti gli
effetti una case history da analizzare per individuare quali sono le
caratteristiche che lo possono rendere ripetibile.
Eni per affrontare questa sfida ha messo in campo tutte le risorse
necessarie, in quanto, come rammentato in occasione della cerimonia
della posa della prima pietra del nuovo polo fieristico, “Noi siamo impe-
gnati a non lasciare ferite nel territorio che ci ha ospitato". Eni ha quin-
di dato immediatamente il via alle attività di bonifica dell’area senza
soluzione di continuità, anche quando è stato necessario autorizzare
la fase di accelerazione dei tempi, con i costi conseguenti.
Per raggiungere questi obiettivi Eni ha scelto Foster Wheeler Italiana
per realizzare: bonifica delle matrici ambientali, supervisione della
sovrapposizione dei lavori di bonifica e costruzione della Fiera, Alta
Sorveglianza della realizzazione della nuova Fiera di Milano.
MILANO FIERA, SEDE DI EXPO 2015:
BONIFICA E RIQUALIFICAZIONE
L’articolo presenta un progetto che, per le dimensioni dell’area oggetto di bonifica e per l’approccio utilizzato, costituisce una “case
history" di come sia stato condotto con successo, grazie ad una forte interazione pubblico/privato, il recupero ambientale e funzionale
di una ex raffineria, trasformandola nell’attuale Nuovo Polo Espositivo della Fiera di Milano, futura sede di EXPO 2015.
Paolo Salusti
Eni SpA - Div. Refining & Marketing
San. Donato Mil.se (MI)
Daniele Arlotti
Foster Wheeler Italiana SpA
Environmental Division
Corsico (MI)
Paolo.Salusti@eni.it
Daniele_Arlotti@fwceu.com
Veduta aerea del polo espositivo della Fiera di Milano